Massimo Garro, caposquadra Cuneo di e-distribuzione: “Limone Piemonte, lavoriamo per te”

"Finora avevo sempre e solo visto fotografie e filmati in televisione. Essere qua è tutta un'altra cosa: lo scenario è disastroso e serviranno anni per risolvere tutto"

“Finora avevo sempre e solo visto fotografie e filmati in televisione. Essere qua è tutta un’altra cosa: lo scenario a Limone Piemonte è disastroso”.

Questa è l’impressione che Massimo Garro, caposquadra dell’unità di Cuneo per e-distribuzione, ha rilasciato agli amministratori comunali in un filmato pubblicato sui canali social istituzionale. Garro e i “suoi” uomini sono impegnati da giorni nella borgata di Quota 1400 per ripristinare il servizio energetico: “Abbiamo alimentato mediante gruppi elettrogeni l’intero borgo, affidando inoltre alla nostra impresa appaltatrice la realizzazione di una linea provvisoria per tornare a dare alla località il fabbisogno energetico di cui necessita in totale autonomia. Stiamo girando condominio per condominio al fine di verificare lo stato dei contatori insieme alla protezione civile e ai vigili del fuoco, che ci aiutano a liberare gli scantinati dall’acqua e ci permettono di operare”.

Attualmente, il quadro pare essere in netto miglioramento: “Da quanto ci risulta, più del 90% delle utenze sono alimentate, ma dobbiamo andare di casa in casa per vedere la situazione reale. Al momento, le operazioni più urgenti riguardano il ripristino delle linee principali, poiché tante di esse sono a terra, numerosi tralicci sono stati abbattuti dal maltempo e i cavi interrati hanno riportato danni notevoli. Stiamo ora provvedendo passo dopo passo alla posa di cavi provvisori”.

Infine, un commento sul periodo drammatico che Limone Piemonte sta vivendo: “Sicuramente quello che è successo è molto grave per il territorio, per i commercianti e gli artigiani che vivono e lavorano qui. Secondo me non è una cosa che nel giro di due mesi si sistemerà: serviranno anni”.