Quantcast

E’ morto don Luciano Ghigo, fratello della vicesindaco di Peveragno foto

Parroco di alcune frazioni di Mondovì, fu il curato della parrocchia di Santa Maria di Peveragno negli anni 80. Il ricordo della sorella Vilma: "Ciao Lucio, ti vogliamo tanto bene. Il tuo esempio di vita resterà nei nostri cuori"

Mondovì. Si è spento nella tarda serata di ieri (venerdì 8 ottobre) don Luciano Ghigo, parroco delle frazioni monregalesi di Breolungi, Gratteria, Rifreddo e San Giovanni dei Govoni. Aveva 69 anni ed era malato da alcune settimane. Originario di Beinette, venne ordinato sacerdote nel 1977.

Tra i suoi incarichi passati, resta indelebile il ricordo lasciato a Peveragno dove negli anni 80 fu il curato della parrocchia di Santa Maria. “Mi resta il ricordo da ragazzino di una persona sempre cortese e affabile, pieno di idee per le “estate ragazzi”, e per memorabili tornei di calcio e altri momenti di sport che sapevano coinvolgere tantissimi ragazzi e ragazze. Era benvoluto e stimato da tutti. Ragazzi e ragazze che in quel modo erano avvicinati con il migliore approccio a tutte le attività della parrocchia” commenta il sindaco Paolo Renaudi.

Don Luciano lascia il fratello Claudio e le sorelle Maria Grazia e Vilma, vicesindaco di Peveragno, che lo ricorda così: “mio fratello era una “puro di cuore”, un buono. Una persona colta, ma umile e disponibile sempre al servizio del prossimo. Sentiremo la sua mancanza, i suoi consigli, le sue sagge parole. Per noi fratelli era un punto di appoggio e un sostegno morale in ogni occasione. Ciao Lucio, ti vogliamo tanto bene. Il tuo esempio di vita resterà nei nostri cuori”.