Quantcast

Anna Mantini entra a far parte del Comitato 10 Febbraio cuneese

Il presidente Denis Scotti: "persone come lei contribuiscono a far diventare ancora più incisive le nostre battaglie quotidiane"

Il Comitato 10 Febbraio della Provincia di Cuneo rende nota la notizia dell’adesione di Anna Mantini. Fu tra i primi in provincia di Cuneo negli anni ‘90 ad occuparsi del tema delle Foibe. Anna Mantini è stata per anni consigliere provinciale e poi assessore provinciale, nonché consigliere comunale di Fossano. Presente a Trieste con il gonfalone del Comune di Fossano quando venne approvata la legge che istituiva come solennità civile nazionale il “giorno del ricordo”, presidente dell’associazione “Il Ragno” promotrice di tante delle manifestazioni sul tema a Fossano
dove, con il suo impegno, è riuscita anche a far dedicare una piazza a Norma Cossetto, giovane uccisa per mano dei partigiani comunisti titini diventata simbolo di questo dramma.

Dichiara Anna Mantini: “Mi sono iscritta al Comitato 10 Febbraio perchè ne condivido le finalità e l’impegno che io coltivo da sempre e soprattutto perchè mi entusiasma l’idea dei molti giovani che ne fanno parte perché sono coloro che, dopo di noi, custodiranno e tramandano la memoria e il sacrificio degli italiani, cancellata per troppi anni”.

Il benvenuto del presidente del Comitato Denis Scotti che accoglie la Mantini con entusiasmo: “quando l’amica Anna Mantini alla quale mi legano anni di passione verso il tema del confine orientale italiano, ha accettato l’invito ad entrare con noi nel Comitato 10 Febbraio sono stato subito entusiasta perché la Mantini porta un patrimonio di idee, iniziative, memoria storica e la grande voglia che negli anni ha contraddistinto il suo operato. Persone come lei contribuiscono a far diventare ancora più incisive le nostre battaglie quotidiane”.

“Il Comitato 10 Febbraio  della provincia di Cuneo – conclude Scotti – è aperto alle adesioni delle persone che vogliano dare il proprio contributo nel continuare a perorare la causa”.