Kwiatkowski si allena a Ormea: cresce l’attesa in val Tanaro per la Milano-Sanremo foto

Il ciclista polacco del team Ineos, laureatosi campione del mondo a Ponferrada nel 2014, ha già vinto la Classicissima nel 2017 e questa mattina ha provato il nuovo tracciato della gara che si disputerà sabato 8 agosto

Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato fra gli abitanti e i turisti della val Tanaro, che si apprestano a vivere una giornata storica; sabato 8 agosto 2020, infatti, sulla strada statale 28 transiteranno i ciclisti in lizza per la vittoria della Milano-Sanremo, meglio nota come “La Classicissima”.

Quest’anno, per la prima volta in assoluto da quando è stata istituita la gara, il plotone utilizzerà i tornanti del colle di Nava per trovare accesso dal Piemonte verso la Liguria, lasciandosi così alle spalle, nell’ordine, Ceva, Nucetto, Bagnasco, Priola, Garessio e Ormea, località che saranno tutte toccate dal passaggio dei professionisti delle due ruote non motorizzate.

Si tratta di una delle prime corse dopo il lungo stop alle attività sportive imposto dal lockdown e la voglia di trionfare è davvero tanta, ma deve essere particolarmente spiccata in Michał Kwiatkowski, portacolori del team Ineos che, nella mattinata di mercoledì 5 agosto 2020, ha scelto di anticipare gli avversari e testare il percorso, accompagnato dai suoi tecnici.

Il ciclista, che ha così cominciato a prendere confidenza con l’asfalto valtanarino, è stato immortalato in alcuni scatti sul territorio comunale di Ormea, a riprova di quanto stia prendendo seriamente l’impegno in programma nel fine settimana.

D’altro canto, il polacco è un vero e proprio cannibale delle classiche, tanto da potersi fregiare proprio di una Milano-Sanremo (2017), oltre che dell’Amstel Gold Race (2015), della Tirreno-Adriatico (2018) e di due edizioni della Strade Bianche (2014 e 2017). La soddisfazione più grande, per lui, giunse però nel 2014, quando, a Ponferrada, si laureò campione del mondo.