Milano-Sanremo 2020: vince Wout Van Aert al fotofinish! Nizzolo, 5°, è il primo degli italiani foto

Un'iniziativa inedita per celebrare l'appuntamento con la storia: dalle 15.30 Cuneo24 condividerà con i suoi lettori le emozioni di una delle corse ciclistiche più attese dell'anno. Scopri nell'articolo come seguirla

18.35. Termina qui la nostra diretta testuale dell’edizione numero 111 della Milano-Sanremo. Grazie a tutti voi lettori per avere scelto di condividere le emozioni della competizione sportiva insieme a Cuneo24.it, dove vi invitiamo a connettervi per rimanere sempre aggiornati su quanto accade nella nostra provincia. Buon proseguimento di serata da Alessandro Nidi.

van aert milano sanremo 2020

18.30. Straordinaria azione finale sul Poggio di Alaphilippe e Van Aert, con quest’ultimo che lo beffa di 20 centimetri sulla linea del traguardo. È così un atleta belga ad aggiudicarsi la prima edizione della Classicissima transitata in provincia di Cuneo, dove si spera di poterla rivedere nel 2021. Van Aert, tra l’altro, la scorsa settimana ha vinto anche le Strade Bianche.

18.25. Dopo il terzo posto della Milano-Torino, Wout Van Aert si aggiudica la Classicissima! Secondo posto per Alaphilippe, terzo l’australiano Michael Matthews. Quarto lo slovacco Peter Sagan. Giacomo Nizzolo quinto e primo degli italiani a soli 2″ dal vincitore.

18.23. Van Aert vince la Milano-Sanremo numero 111! Beffato in volata Alaphilippe! Vittoria al fotofinish per il belga.

18.22. Un chilometro all’arrivo, Alaphilippe e Van Aert a +8″ sul gruppo!

18.21. Ultimi 2 km di gara, il gruppo prova a ricucire il distacco, ma Alaphilippe e Van Aert viaggiano velocissimi.

18.20. Progressione del belga Van Aert, seguito a ruota da Alaphilippe, gruppo a 5 secondi quando mancano meno di 3 km al traguardo.

18.18. Nibali ha provato senza successo a tenere la scia di Alaphilippe, ce l’ha fatta invece Wout Van Aert, in fuga col francese.

18.15. Il belga Aime De Gendt lascia sul posto Brambilla e prende qualche metro di vantaggio. Dietro scatta Alaphilippe.

18.13. Si anima sin da subito la salita del Poggio, dove scatta la bagarre tra gli uomini di testa. Forcing di Brambilla, mentre Sonny Colbrelli perde contatto col gruppo.

18.11. Inizia la salita del Poggio!

18.08. Conserva ancora 5 secondi di vantaggio sul gruppo Oss, quando non manca molto al Poggio.

18.00. Daniel Oss prova l’allungo a 19.4 dall’arrivo!

17.55. In grossa difficoltà Fernando Gaviria, che esce dal novero dei favoriti per questa Milano-Sanremo. 22 chilometri all’arrivo, ancora in testa Vliegen e Mosca.

17.53. Il grande favorito Caleb Ewan si stacca dal gruppo e non sembra in forze per rientrare. Colpo di scena. Otto i secondi di vantaggio di Vliegen e Mosca sul gruppo.

17.50. Prova a staccarsi dal plotone anche Giulio Ciccone, ma viene subito ripreso.

17.48. Il piemontese Jacopo Mosca si stacca dal gruppo insieme al belga Loic Vliegen, con quest’ultimo che conserva qualche metro di vantaggio sui primi metri della Cipressa. Vantaggio di 18 secondi sul gruppo.

17.46. Comincia ora la porzione finale della gara. La Cipressa (5.6 km al 4.1%) immette la corsa nella discesa molto veloce e impegnativa che riporta sull’Aurelia. A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3.7 km a meno del 4% di media con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e 4 tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto impegnativa, ristretta in alcuni passaggi, e con un susseguirsi di tornanti e di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Da segnalare ai 750 metri dall’arrivo l’ultima curva che immette sulla retta finale di via Roma.

17.45. Caduta per l’olandese Danny Van Poppel. Problemi meccanici per Davide Martinelli.

17.37. Il gruppo riprende i cinque, eroici, battistrada poco prima di piazza Dante a Imperia. Temperatura esterna di 36 gradi. Problema meccanico per Alaphilippe, costretto al cambio bici da una foratura.

17.32. Boaro tenta ancora un allungo, insieme ai suoi 4 compagni di fuga, ma il gruppo è ormai vicinissimo.

17.30. Sullo strappo di Pieve di Teco Elia Viviani ha perso metri ed è stato fatto rientrare in gruppo dai suoi compagni di squadra. Non un buon segnale per lui. Gruppo a 15″ dai fuggitivi, quando la corsa è ormai a Imperia.

17.25. Il gruppo ha affrontato la discesa con grande tecnica e rapidità, portandosi a soli 30″ dai provvisori cinque leader della corsa. I compagni di Julian Alaphilippe al lavoro per cucire lo strappo. Mancano ora 45 chilometri al traguardo.

17.17. Si esaurisce l’azione di Nicola Conci, ripreso quasi subito dal gruppo. Tatticamente difficile da leggere la mossa del corridore trentino, scattato in solitaria quando avrebbe forse dovuto mettersi in testa al gruppone e lavorare con i compagni di squadra per rientrare sui battistrada.

17.12. All’uscita di Pieve di Teco, Mazzucco comincia ad accusare i morsi della fatica e si stacca dagli altri 5 leader momentanei della Milano-Sanremo. Attacco dalle retrovie del trentino Nicola Conci, che prova a ricucire in solitaria il margine che lo divide dai battistrada.

17.10. Superate le 6 ore di gara, con la media oraria in crescita: 40.8 km/h. I battistrada perdono terreno: il gruppo si porta a 90 secondi da loro.

17.05. Sono Bais, Boaro, Mazzucco, Tonelli, Cima e Frapporti i 6 italiani in fuga a 69 chilometri dall’arrivo. Dietro, Nibali pennella letteralmente le curve: scatenato lo Squalo. Dopo Trentin, si ritira anche Frison.

17.00. I battistrada hanno raggiunto la cima del Colle di Nava: comincia la discesa, nella quale si raggiungono picchi di velocità fino a 55 chilometri orari.

16.57. Retroscena dal passato: Vincenzo Nibali non avrebbe dovuto partecipare alla Milano-Sanremo nel 2018. Poi, invece, venne convocato e vinse. Oggi, lo Squalo viaggia nelle prime posizioni del gruppo degli inseguitori, in ritardo di 2’40” dai sei battistrada. Ripreso Carretero.

16.55. La Classicissima ha salutato il Piemonte e ha ufficialmente varcato il confine con la Liguria: da adesso aumentano le difficoltà, con la lunga discesa del Colle di Nava mai sperimentata in gara dai corridori.

16.50. Il francese Julian Alaphilippe ha fatto registrare finora la velocità massima, pari a 89 chilometri orari. In testa, Carretero perde contatto con gli altri battistrada: l’iberico non ne ha più.

16.45. Pillola statistica: il record di vittorie nella Milano-Sanremo appartiene al belga Eddy Merckx, che ne ha vinte ben sette (1966, 1967, 1969, 1971, 1972, 1975, 1976).

16.43. 78 chilometri all’arrivo. A Ormea il vantaggio di Bais, Boaro, Mazzucco, Tonelli, Cima, Frapporti e Carretero sul gruppo è di 2’28”. Mancano 8 chilometri al Colle di Nava.

16.38. La caduta di Trentin sarebbe stata provocata da una borraccia. Si teme per la clavicola dell’azzurro.

16.33. I battistrada si stanno dirigendo verso Ormea, mantenendo un vantaggio di 2’45” sugli inseguitori.

16.30. Caduta in frazione Trappa. Coinvolti cinque corridori, fra cui il nostro Matteo Trentin, che depone le armi e, dolorante, si ritira.

16.26. La pendenza affrontata in questo momento è del 2%, quando mancano 89 chilometri al traguardo.

16.24. Il caldo non concede tregua ai protagonisti della Classicissima. Il termometro quest’oggi in val Tanaro segna 34 gradi. Si corre da 5 ore e un quarto.

16.20. Il gruppo è entrato in Garessio e cerca di accorciare le distanze dai battistrada (distanti ora 2 minuti e 50).

16.15. Meno di 100 chilometri all’arrivo, la corsa transita desso a Priola. In testa sempre Mattia Bais, Manuele Boaro, Fabio Mazzucco, Alessandro Tonelli, Damiano Cima, Marco Frapporti e lo spagnolo Héctor Carretero.

16.08. Corridori a Bagnasco, vantaggio sostanzialmente inalterato. La media oraria dopo 5 ore di corsa è di 40.6 chilometri orari.

16.05. Mancano 105 chilometri all’arrivo, il vantaggio dei battistrada è ora di 3 minuti. Il gruppo è ora tra Nucetto e Bagnasco.

15.55. I corridori sono arrivati ai piedi della val Tanaro, transitando da Ceva. Grande emozione fra i residenti della vallata, che hanno preparato scritte e striscioni di benvenuto per la Classicissima.

15.50. A Sale delle Langhe il margine dei battistrada si assottiglia ulteriormente: +3’50.

15.40. Scende di 40″ il vantaggio dei battistrada, che hanno superato Monesiglio pochi istanti fa.

15.30. La situazione della corsa vede attualmente sette battistrada in fuga, avvantaggiati sul gruppo di 5 minuti e composto da Mattia Bais, Manuele Boaro, Fabio Mazzucco, Alessandro Tonelli, Damiano Cima, Marco Frapporti e lo spagnolo Héctor Carretero.

15.30. Amici sportivi e gentili lettori di Cuneo24, buon pomeriggio. Inizia ora la nostra diretta testuale della Milano-Sanremo 2020, che per la prima volta nella storia percorre le carreggiate della Granda. I ciclisti si sfidano su un percorso inedito di 305 chilometri che da Milano tocca la Lomellina, Alessandria, il Monferrato e le Langhe, prima di affrontare la salita del Col di Nava per poi rientrare sul percorso classico a Imperia e scalare la Cipressa e il Poggio di Sanremo. Sono 27 le formazioni al via (19 UCI WorldTeams e 2 aventi diritto e 6 wild card), composte da 6 corridori ciascuna, per un totale di 162 atleti che hanno passato il chilometro 0 alle 11.07.

MILANO-SANREMO: NELLA GRANDA SI FA LA STORIA

Un’iniziativa inedita per un appuntamento destinato a lasciare traccia di sé nella storia della provincia di Cuneo: oggi, sabato 8 agosto 2020, l’edizione numero 111 della Milano-Sanremo transiterà per la prima volta in assoluto sulle strade della Granda, attraversandola dalle Langhe all’alta val Tanaro per raggiungere il confine con l’Imperiese e iniziare così la discesa verso il traguardo matuziano.

Le località cuneesi toccate dal passaggio della Classicissima saranno Santo Stefano Belbo, Rocchetta Belbo, Cravanzana, Niella Belbo, Monesiglio, Sale delle Langhe, Ceva, Nucetto, Bagnasco, Priola, Garessio e Ormea.

Per vivere insieme ai suoi lettori questa giornata di festa e di sport, Cuneo24 proporrà dalle 15.30 la diretta testuale della corsa, per assaporarne ogni chilometro con la cronaca della gara e numerose statistiche e curiosità. Per seguirla, sarà sufficiente aggiornare puntualmente quest’articolo che state leggendo dal vostro smartphone o tablet oppure premendo il tasto F5 del vostro computer.