Quantcast

A Peveragno torna il Garden Bistrot: novità street food e rinnovata attenzione al territorio foto

"Food Truck" presenti durante tutti i weekend di luglio e agosto e collaborazioni con altre realtà peveragnesi per valorizzare il sistema paese

Peveragno. Riparte il “Garden Bistrot“, versione estiva della vinera caffetteria Bric a Brac di via San Giovanni. A partire dal prossimo 1° giugno, come lo scorso anno, le titolari e sorelle Marta ed Eleonora Cerruto “attraverseranno la strada” per servire gli avventori nella verdissima location dei partner di “Distillegal”. La novità di quest’anno è rappresentata dalla possibilità di cenare tutte le sere (tranne il martedì, giorno di chiusura del locale) con una sorpresa per i fine settimana: durante i sabati e le domeniche dei mesi luglio e agosto, infatti, il Garden Bistrot ospiterà furgoncini di street food. Ma non solo, sarà possibile, in un paio di occasioni, anche ordinare le pizze de “Il Tucano” in virtù di una partnership che ha l’obiettivo di fare sì che due realtà del paese si valorizzino reciprocamente.

Una scelta che conferma la spiccata attenzione alle altre realtà del territorio delle sorelle Cerruto:  “Ci piace proporre cose nuove e siamo dell’idea che con una bella collaborazione in paese si possa lavorare tutti quanti. Per questo motivo abbiamo scelto, ad esempio, di proporre le specialità della macelleria Garelli di Peveragno e quando il nostro locale è pieno, ci piace consigliare ai clienti gli altri locali peveragnesi. Riteniamo che ‘generando movimento’ in paese abbiamo tutti da guadagnarci.  Siamo sempre più convinte che l’unione faccia davvero la forza”.

Le proposte innovative del locale di via San Giovanni per la prossima estate sono solo alcune delle iniziative realizzate in questi anni nel tentativo di portare novità a Peveragno. Si è da poco conclusa, ad esempio, la prima edizione di DistrarArte che dal 2 febbraio al 24 aprile scorsi ha visto succedersi sulle mura del Bric a Brac opere di 11 artisti differenti ed emergenti. Un’iniziativa attraverso la quale si è voluto dare spazio e “voce” a tanti artisti delle nostre zone. Non ci resta che attendere lo spalancarsi del portone del Garden Bistrot per vedere dal vivo le novità con cui il Bric a Brac ancora una volta ci sorprenderà.