Quantcast

Bra, approvato il rendiconto di gestione 2021

Un bilancio positivo che si colloca in un anno, lo scorso, totalmente influenzato dalla pandemia, che ha inevitabilmente modificato le priorità e le modalità di azione dell’Ente, richiedendo ancora maggiore flessibilità, concertazione, collaborazione e attenzione all’efficacia

Conti in ordine, un avanzo di amministrazione di oltre 7 milioni di euro totalmente coperto dal fondo cassa, che supera gli 8 milioni di euro, pressione finanziaria e tributaria pressoché invariate, una spesa corrente che evidenzia costanza per le cifre impegnate e tempi medi di pagamento notevolmente ridotti (da 54,8 giorni nel 2019 a 36,4 giorni nel 2021), indici soddisfacenti e in netto miglioramento, come evidenziato anche dall’Organo di Revisione, nessun utilizzo dell’anticipazione di tesoreria e finanziamento di nuovi investimenti. Questi alcuni dei tratti salienti del rendiconto di gestione relativo all’esercizio 2021 approvato ieri sera, 26 aprile 2022, dal Consiglio comunale di Bra.

Un bilancio positivo che si colloca in un anno, lo scorso, totalmente influenzato dalla pandemia, che ha inevitabilmente modificato le priorità e le modalità di azione dell’Ente, richiedendo ancora maggiore flessibilità, concertazione, collaborazione e attenzione all’efficacia. Un anno caratterizzato, a livello locale, da sinergie positive quali il tavolo di concertazione con le associazioni di categoria, le banche e i sindacati per azioni a sostegno del tessuto imprenditoriale cittadino, dall’attribuzione dei fondi PNRR, con già la certezza di fondi assegnati alla nostra città per circa 6 milioni di euro, dalla 13esima edizione di Cheese, dalla partecipazione alla creazione di un Hub vaccinale al Movicentro e dall’incremento del Fondo di solidarietà per i servizi sociali. Tra gli aspetti finanziari promossi dal Comune e sottolineati dal Sindaco Gianni Fogliato nella presentazione del documento, l’accordo con le associazioni di categoria per il bando costi fissi aziendali (150.000 €), la riduzione della quota variabile della TARI per le utenze non domestiche (535.933,67 €), la distribuzione Fondo compensativo imposte locali (120.000 €), l’introduzione del Canone unico patrimoniale con esenzione per mercati e dehors, oltre a un oculato utilizzo dell’avanzo di amministrazione 2020.

Le entrate si attestano a quota 28.560.624 euro (di cui 5.439.971,49 per trasferimenti relativi ai servizi sociali territoriali), mentre la spesa corrente (esclusi i servizi sociali territoriali) è pari a 22.552.455 86 euro. Nessuna anticipazione di cassa, con conseguente azzeramento della cifra degli interessi relativi, e due nuovi finanziamenti di investimenti in città per  l’acquisto del terreno in piazza Arpino, funzionale alla costruzione del nuovo istituto di istruzione superiore “Guala” e per l’illuminazione del complesso sportivo di Madonna dei Fiori, in collaborazione e con la compartecipazione di Bra Calcio.
Il rendiconto di gestione 2021, il cui dettaglio è disponibile nell’approfondimento pubblicato sul sito web istituzionale www.comune.bra.cn.it, è stato approvato – in assenza del consueto dibattito dei consiglieri, andati direttamente a votazione – con 10 voti favorevoli, contraria la minoranza. Il video dell’intera seduta del consiglio comunale braidese è pubblicato sul profilo You Tube del Comune di Bra (link diretto:  https://www.youtube.com/user/comunebra). (