Quantcast

Parte da Alba “Underwater” il tour internazionale di Ludovico Einaudi

Le prime date in assoluto sono sabato 5 febbraio 2022 alle ore 20 e domenica 6 febbraio alle ore 18 al Teatro Sociale di Alba

Ludovico Einaudi ha scelto la città di Alba per il debutto del tour mondiale “Underwater”, il primo album in solo pianoforte degli ultimi venti anni.

Le prime date in assoluto sono sabato 5 febbraio 2022 alle ore 20 e domenica 6 febbraio alle ore 18 al Teatro Sociale di Alba. I biglietti sono disponibili sul circuito Ticketmaster.

Il teatro “Giorgio Busca” è un luogo che appartiene alla personale geografia degli affetti del grande compositore, visto che da qui era partito anche il tour mondiale di Seven Days Walking.

Commenta l’Assessore alla Cultura Carlotta Boffa «È un immenso onore accogliere nuovamente ad Alba il maestro Einaudi ed il suo staff. Uno dei più grandi artisti del panorama musicale Internazionale, il più ascoltato di tutti i tempi nello streaming classico, si appresta a partire per un tour prestigioso nelle più importanti sale da concerto del mondo. La sua presenza scrive una pagina nella storia del nostro Teatro.»

Le due date albesi sono inserite in un tour di ampio respiro internazionale. Dopo aver fatto tappa al Teatro Verdi di Firenze ed alla Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il tour proseguirà a marzo in Europa e Regno Unito; due residenze speciali: a Londra all’Hammersmith Apollo e all’Alexandra Palace, oltre che a Parigi alla Dalle Pleyel, per poi tornare ancora in Italia in maggio a Torino e al Ravenna Festival. In giugno il tour varcherà poi l’oceano per una serie di concerti nelle principali città degli Stati Uniti, del Messico e del Canada.

Con Ludovico Einaudi al pianoforte suoneranno Redi Hasa al violoncello, Federico Mecozzi al violino e Francesco Arcuri, elettronica e percussioni.

Quando il mondo fuori era fermo e silenzioso,

mi sono immerso in uno spazio libero e senza confini.

Underwater è un suono da un’altra dimensione, tempo senza tempo.

Underwater è il primo album in solo pianoforte degli ultimi venti anni di Einaudi. Registrato “quando il mondo fuori era fermo e silenzioso”, il compositore si è immerso “in uno spazio libero e senza confini, in una dimensione fluida e parallela, senza interferenze esterne.” Ne sono venute fuori “forme brevi, quasi canzoni, scritte di getto al pianoforte”. Anche il suono è il risultato di una ricerca, sottolinea l’artista: “Ho cercato un suono preciso che corrispondesse all’espressione di questa musica, morbido, caldo e profondo. Volevo un pianoforte che parlasse e cantasse.”

Underwater esce dopo un anno molto significativo per Ludovico Einaudi, che ha visto l’uscita dell’album Cinema con le sue colonne sonore più famose tra cui quelle dei due film più premiati della stagione cinematografica, vincitori di Oscar, Bafta e Golden Globe, Nomadland e The Father, oltre la serie podcast Experience: The Ludovico Einaudi Story con la partecipazione di registi e attori quali Russel Crowe, Chloé Zhao (Nomadland), Florian Zeller (The Father), Shane Meadows (This is England) e Eric Toledano e Olivier Nakache (The Intouchables)

Ludovico Einaudi è uno dei compositori contemporanei più presenti nelle classifiche di musica classica a livello mondiale e campione di ascolti sui social. Uno stream su dieci in Gran Bretagna, pari a oltre 2,5 milioni di stream al giorno e a 4 miliardi in totale, deriva dalla sue composizioni. La sua musica trascende le generazioni e, oltre ai successi raggiunti nelle classifiche e nello streaming, ha più di un milione di abbonati e 10 milioni di visualizzazioni YouTube, e più di 150 mila su TikTok.