Quantcast

Domani a Celle Macra la nuova edizione di “Caluma el vache” a sostegno dei margari

Torna per la quarta volta nel cuore della valle Maira la manifestazione promossa dalla Confagricoltura di Cuneo, in collaborazione con il consorzio Cascine Piemontesi per celebrare la chiusura della stagione di alpeggio.

Giovedì 30 settembre a Celle Macra, nel cuore della valle Maira, torna “Caluma el vache. Il ritorno della mandria a valle”, l’evento organizzato dalla Confagricoltura di Cuneo, in collaborazione con il consorzio Cascine Piemontesi, il Comune di Celle Macra e l’ATL del Cuneese per celebrare la chiusura della stagione di alpeggio. L’iniziativa, giunta alla sua quarta edizione, è realizzata infatti in concomitanza con la discesa dai pascoli montani dei capi di razza Piemontese dell’azienda di Manuele Allione e intende continuare ad essere occasione per fare il punto sulle problematiche che interessano il comparto e, più in generale, richiamare l’attenzione alle esigenze di chi lavora in montagna.

“Dopo un’estate contraddistinta dalla forte siccità anche in alta quota e da numerose altre problematiche, purtroppo annose, come i crescenti danni provocati dalla fauna selvatica, un sistema viario in molti punti delle nostre vallate molto precario, la mancanza di un’adeguata connessione a internet e la costante burocrazia che rallenta le operazioni aziendali, i malgari con le loro famiglie in queste settimane hanno cominciato a raggiungere le pianure della nostra provincia – dichiara Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Cuneo -. A loro dedichiamo questa iniziativa che si rinnova per il quarto anno consecutivo e che vuole essere anzitutto occasione di confronto con le rappresentanze del mondo politico ed istituzionale proprio sulle problematiche e criticità legate alla pastorizia e alla montagna. Se a parole tutti riconoscono il ruolo centrale di chi vive e lavora in montagna, mancano molto spesso fatti concreti per aiutare le aziende che operano su un ambiente impervio e tra numerose difficoltà”.

Il programma dell’evento prevede, a partire dalle 10, la distribuzione della colazione del malgaro nella borgata Chiotto per attendere insieme la mandria, che proveniente dall’alpeggio Tibert giungerà qui intorno alle 12. La si accompagnerà, quindi, fino alla piazza centrale di Celle Macra, dove l’arrivo è previsto per le ore 12.30. A seguire sarà organizzato un momento conviviale presso la tensostruttura allestita dietro la chiesa. Verranno, inoltre, posizionati alcuni gazebi dove verrà distribuito materiale informativo relativo ai prodotti e alle attività svolte dalle aziende consorziate a Cascine Piemontesi e dove, dopo gli interventi istituzionali, verranno consegnati i riconoscimenti “Cioca d’Or 2021” ad alcuni malgari per l’importanza della loro attività nella tutela del territorio. Alla giornata prenderanno parte anche i rappresentanti del mondo politico locale. La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid e sarà necessario essere in possesso del Green Pass per poter accedere all’interno dei padiglioni. L’evento, svolgendosi in larga parte all’aperto, è condizionato dalla situazione meteorologica, per cui si consiglia di contattare e dare conferma di partecipazione al numero 0171/692143 o scrivendo a eventi@confagricuneo.it.