Quantcast

In Cuneo e frazioni riposizionate e implementate le pensiline per l’attesa dei bus

Le prime ad essere riposizionate saranno quelle poste in Via Borney, a Borgo San Giuseppe a lato della scuola media, e quella in Via Valle Maira a Confreria, poco prima del semaforo, lungo la direttrice verso Dronero

È in corso da alcuni giorni il riposizionamento di alcune pensiline di attesa dei bus, nell’ambito della recente riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico locale della Conurbazione di Cuneo. Alcune modifiche ai percorsi che l’Agenzia della Mobilità Piemontese ha dovuto attuare per ottimizzare il servizio hanno infatti generato situazioni per cui alcune pensiline di attesa si sono trovate su aree nelle quali i bus ora non transitano più e nel contempo altri nuovi percorsi si sono trovati sprovvisti.

Le prime ad essere riposizionate saranno quelle poste in Via Borney, a Borgo San Giuseppe a lato della scuola media, e quella in Via Valle Maira a Confreria, poco prima del semaforo, lungo la direttrice verso Dronero. Nei prossimi giorni la sistemazione continuerà andando piano piano a coprire tutte le nuove postazioni previste.

Queste le aree in cui verranno mano a mano sistemate: Corso Nizza, a monte di Corso Dante nei due sensi di marcia e di fronte rispettivamente all’ex Banca d’Italia e al negozio H&M, Corso Francia, in zona “Eurospin” direzione San Rocco Castagnaretta, Via Cappa a Madonna delle Grazie prima delle scuole, Corso Alcide De Gasperi, davanti al Liceo Artistico in direzione Borgo San Dalmazzo, Via M. Riberi, verso Corso de Gasperi, Via Villafalletto poco dopo San Benigno, dove verrà sostituita una vecchia pensilina danneggiata, Via Cascina Colombaro, davanti al centro commerciale Ipercoop, Corso Monviso, davanti al Pronto Soccorso, nei due sensi di marcia.

Attraverso l’intervento suddetto – effettuato in collaborazione con il Consorzio Granda Bus che gestisce tutto il servizio di TPL della Conurbazione di Cuneo e della Provincia di Cuneo – si intende quindi migliorare l’attuale arredo urbano legato alle pensiline bus presenti e dare così un segnale fattivo anche alle richieste nel tempo pervenute viste in un’ottica di miglioramento del servizio offerto.