Quantcast

Alba, sopralluogo al cantiere della passerella ferroviaria

L’Amministrazione albese ha chiesto a Rete Ferroviaria Italiana di poter visitare il cantiere per un aggiornamento sui lavori e sul cronoprogramma

Sopralluogo ieri, giovedì 16 settembre, al cantiere della nuova passerella sopraelevata sui binari tra la stazione ferroviaria e corso Banská Bystrica.

L’Amministrazione albese ha chiesto a Rete Ferroviaria Italiana di poter visitare il cantiere per un aggiornamento sui lavori e sul cronoprogramma, dopo il ritardo accumulato a causa della pandemia. All’incontro hanno partecipato l’assessore albese ai Lavori pubblici, accompagnato da tre consiglieri comunali e dai referenti degli uffici, oltre a Rfi, con i suoi funzionari e con la direzione lavori, e l’impresa esecutrice.

La struttura è ormai quasi ultimata, chiusa al pubblico ma già completamente percorribile. Per terminare il cantiere occorrono ancora il rivestimento e gli ascensori. Il primo verrà realizzato a partire dal mese di ottobre con l’obiettivo di consegnare la passerella nei primi mesi del 2022, senza ancora i tre ascensori che richiedono più tempo visto che dovranno essere dotati di impianto di videosorveglianza.

Intanto il Comune si occuperà di realizzare il piazzale pedonale davanti allo sbarco della passerella su corso Banská Bystrica. L’intervento, già finanziato dall’amministrazione con 75 mila euro, verrà coordinato con Rfi per rendere agibile l’opera prima possibile.

I lavori sono iniziati a giugno 2019. Come previsto dalla Convenzione siglata tra il Comune di Alba e Rete Ferroviaria Italiana la passerella ricucirà il tessuto urbano, unendo il centro storico e la stazione ferrovia a una parte altrettanto nevralgica della città, sede di scuole, aziende, attività.

L’investimento complessivo per la realizzazione è di 2,5 milioni di euro suddivisi tra Rfi, il Comune di Alba che ha contribuito con 200 mila e la Ferrero che ha finanziato la fase di progettazione con 100 mila euro.