Quantcast

Weekend da 750 firme pro-referendum eutanasia per i Radicali cuneesi

La grande mole di banchetti sparsi per la provincia nel fine settimana (sette in sei città), ha portato ampiamente i suoi frutti.

C’è grande soddisfazione da parte dell’Associazione Radicali Cuneo – Gianfranco Donadei nel commentare gli straordinari risultati ottenuti nel fine settimana appena concluso dal punto di vista del referendum sull’eutanasia legale. Nei sette banchetti allestiti in sei diverse città tra venerdì e domenica, infatti, sono state raccolte più di 750 firme.

“Risultati straordinari per chi raccoglie firme con le proprie energie e con passione, senza avere alle spalle grossi partiti e organizzazioni” ha commentato l’Associazione su Facebook, rilanciando ancora una volta la possibilità di dare una mano nella gestione dei banchetti da parte di tutti e invitando più gente possibile a dare la propria firma per questa causa.

Continua dunque la campagna referendaria nella nostra provincia, e lo fa con numeri sempre più soddisfacenti per gli organizzatori. La dead line è fissata per il 30 settembre, quando dovranno essere state raccolte almeno 500mila firme su scala nazionale per portare la discussione in Parlamento e verosimilmente rendere realtà il Referendum sull’eutanasia. Ad oggi le firme raccolte in tutta Italia sono circa 200mila, con il Piemonte in prima linea con più di 20mila sottoscrizioni raccolte e Cuneo tredicesima città a livello nazionale per numero di firme.