Quantcast

L’Unione Montana Valle Varaita ringrazia tutti i volontari della 100 Miglia del Monviso

A poche ore dalla conclusione del weekend di sport e di corsa in montagna che si è svolto nelle terre del Monviso, l’Ente ringrazia chi ha dato il proprio contributo affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

Più informazioni su

L’opera, che si sviluppa su una superficie orizzontale lunga una sessantina di metri, può essere intesa come un viaggio attraverso il tempo, grazie alla quale l’immagine iconica di questo straordinario animale diventa esperienza in grado di riattivare storie, luoghi e tradizioni

A poche ore dalla conclusione del weekend di sport e di corsa in montagna che si è svolto nelle terre del Monviso, l’Unione Montana Valle Varaita desidera ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per dare il proprio contributo affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi, dalla pulizia dei sentieri, che ha visto impegnate numerose squadre nelle settimane precedenti gli eventi, all’assistenza sui percorsi della 100 Miglia del Monviso, la “gara regina” del fine settimana, e del Tour Monviso Trail di sabato 24 luglio a Pontechianale.

«I mesi precedenti la manifestazione sono stati impegnativi, ma hanno sicuramente sancito un legame forte tra i territori delle Terre del Monviso e le associazioni del territorio, ricchezza inestimabile, che va valorizzata e sostenuta – si esprime con soddisfazione Stefania Dalmasso, consigliera dell’Unione Montana valle Varaita con delega a Turismo, sport e cultura –. L’opera dei volontari si è espressa in molti settori e ha dimostrato che il volontariato non ha solo una ricaduta positiva su chi viene assistito, ma, indirettamente, su tutta la comunità, che ha goduto di questo evento. Spero che da questa esperienza ognuno di noi sia più “sensibile”, intervenendo concretamente, offrendo il proprio aiuto a queste associazioni e invito i giovani a farlo per una realizzazione personale e soprattutto per il bene comune».

Alle squadre AIB di Brossasco, Manta, Rossana, Sampeyre e Verzuolo, ai volontari dei Comuni di Bellino, Casteldelfino e Isasca, all’Associazione Gilba Viva e alla Pro Loco Falicetto, all’ANA Verzuolo, al Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese – Delegazione Monviso, alla Protezione Civile, alla Podistica Valle Varaita e alla Podistica Piaschese, così come a tutti coloro che hanno offerto il proprio servizio senza essere inquadrati sotto una sigla, va il più sincero ringraziamento da parte dell’Ente.

Più informazioni su