Quantcast

Mercati finanziari: dove investire adesso? Ecco le migliori opportunità secondo gli esperti

Trovare il giusto equilibrio tra investimenti di breve e lungo termine non è semplice, per questo motivo è importante partire sempre dalla pianificazione della strategia

Più informazioni su

Il rischio inflazione potrebbe portare le banche centrali a un intervento sul fronte monetario, un’azione che preoccupa i mercati e favorisce le posizioni di breve termine. Eppure gli analisti di Ubs prevedono una crescita considerevole per l’azionario europeo del 2021, con un utile per azioni che potrebbe aumentare del 50% quest’anno per i titoli dell’Euro Stoxx 600.

La banca svizzera prevede potenziali di rialzo significativi per una serie di titoli tra cui Airbus, Deutsche Telekom, Endesa, Inwit e Zalando, con un focus sui titoli ciclici di utility, tecnologici e industriali. Lo spettro dell’inflazione mantiene un’elevata incertezza nel lungo termine, specialmente tenendo conto dei programmi di stimoli fiscali previsti dal piano Biden negli Stati Uniti e dal Next Generation EU nell’Eurozona.

Per la protezione del capitale dall’aumento dei prezzi gli esperti raccomandano alcuni investimenti specifici, tra cui le obbligazioni indicizzate all’inflazione, materie prime e beni rifugio come oro e Bitcoin per i più audaci. Nel mercato valutario l’attenzione è nei confronti delle divise dei Paesi con tassi d’inflazione bassi, in quanto un incremento sostenuto dei prezzi potrebbe penalizzare le valute dei Paesi con un livello inflattivo elevato.

Alcuni consigli pratici per investire in modo prudente e bilanciato

Partendo da un approfondimento sui migliori investimenti di adesso a cura degli esperti di giocareinborsa.net, è possibile cogliere alcuni spunti interessanti per capire come investire in modo prudente e bilanciato nel contesto odierno. L’aspetto principale è la definizione di una strategia d’investimento efficiente e sostenibile, considerando i principali fattori di rischio e le opportunità disponibili sui mercati finanziari, sia nel breve che nel lungo termine.

Nel breve periodo le occasioni più promettenti sono offerte da commodities, azioni cicliche e titoli value, senza trascurare anche il mercato criptovalutario e i cross valutari come l’euro dollaro. Per quanto riguarda gli indici le previsioni rimangono positive per l’Euro Stoxx 600, il Dax 30 e lo S&P 500, mentre nel settore obbligazionario offrono rendimenti interessanti i titoli pubblici a breve scadenza e alcune obbligazioni corporate, soprattutto quelle emesse da aziende che possono sfruttare il ciclo economico espansivo.

Per mitigare i rischi nel breve termine è possibile valutare investimenti per la diversificazione del portafoglio, optando per soluzioni più orientate nel lungo periodo come ETF e bond a 5 e 10 anni indicizzati all’inflazione. Nell’ottica di lungo termine possono trovare posto anche investimenti strategici, tra cui posizionamenti nel campo della green economy e della trasformazione digitale, dove non mancano le opportunità per investire sui titoli growth legati alla conversione energetica e alle nuove tecnologie (5G, cloud, robotica, AI, fintech).

Le migliori strategie per investire sui mercati finanziari oggi

Trovare il giusto equilibrio tra investimenti di breve e lungo termine non è semplice, per questo motivo è importante partire sempre dalla pianificazione della strategia. Molti trader retail scelgono il trading CFD per investire nel breve termine, speculando sulla volatilità dei prezzi usando l’analisi tecnica e strumenti di gestione del rischio come lo stop loss. Questo approccio richiede un capitale contenuto, tuttavia sono necessarie competenze nell’analisi finanziaria per lo studio dei grafici tramite indicatori e oscillatori.

Per gli investimenti di lungo termine prevalgono il trading di posizione e lo swing trading tra gli investitori privati, una strategia che prevede l’abbinamento dell’analisi fondamentale a quella tecnica, per inserire nelle valutazione anche i fattori macroeconomici più rilevanti. In questo caso il risk management è più complesso, inoltre è necessario un capitale più elevato. Ad ogni modo, è possibile usare la diversificazione e una corretta asset allocation, per minimizzare il rischio e aumentare la sostenibilità del portafoglio.

Ovviamente si possono adoperare entrambi gli approcci in modo integrato, ad esempio approfittando delle opportunità nel breve termine con il trading speculativo intraday e i CFD, proteggendo il capitale nel lungo termine con  portafogli bilanciati composti da azioni value, obbligazioni ed ETF. Rimane essenziale il controllo il rischio per operare in modo efficace sui mercati finanziari, stabilendo l’approccio giusto in base alle proprie esigenze e non cercando a tutti i costi di battere il mercato, concentrandosi invece sul money management.

Più informazioni su