Quantcast

Ferrovia Alba-Asti, Martinetti (M5S): “ci sono condizioni per ripristino”

"Siamo sulla buona strada per archiviare definitivamente la sciagurata idea di realizzare piste ciclabili sulle ferrovie, per ragionare nell'ottica del ripristino del servizio come sosteniamo da sempre" spiega il consigliere regionale pentastellato

C’era anche il consigliere regionale Ivano Martinetti oggi (sabato 12 giugno) al sit-in alla stazione di Alba, promosso dal Comitato per la riattivazione della ferrovia Alba–Asti. Un evento nato in seguito all’incontro promosso dall’associazione giovanile FuturAlba.

“In questa occasione – scrive in una nota il consigliere regionale pentastellato – oltre a ribadire la necessità di riattivare le linee sospese dalle precedenti amministrazioni regionali, ho illustrato l’emendamento presentato al disegno di legge 139 “Norme urgenti in materia di trasporti”. La nostra proposta prevede l’inserimento di un meccanismo di valutazione delle linee ferroviarie sospese, mirato al ripristino del servizio ad opera del gestore e di Regione Piemonte. Presenteremo la medesima istanza anche nell’Omnibus, la legge di riordino dell’ordinamento regionale”.

“L’emendamento – aggiunge e conclude Martinetti – è stato accolto positivamente dalla maggioranza e l’assessore ai Trasporti Gabusi ha proposto l’istituzione di un tavolo di discussione per affrontare il tema della riapertura delle linee sospese. Siamo quindi sulla buona strada per archiviare definitivamente la sciagurata idea di realizzare piste ciclabili sulle ferrovie, per ragionare nell’ottica del ripristino del servizio come sosteniamo da sempre”.