Quantcast

Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle e Asl CN1 si preparano per l’(H)Open Day di Ginecologia Oncologica

Organizzato da Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, negli ospedali aderenti con i Bollini Rosa. Saranno offerti servizi clinico-diagnostici e informativi gratuiti su tutto il territorio nazionale

Cuneo. Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza il 29 giugno un (H)-Open Day coinvolgendo le Ginecologie e le Oncologie Ginecologiche degli ospedali del network Bollini Rosa. In tutto il territorio nazionale, negli ospedali aderenti al progetto, verranno offerti servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi come visite e consulenze in presenza e virtuali, colloqui telefonici, esami, conferenze e info point.

“Quest’iniziativa si inserisce nell’ambito di un progetto più ampio che ha visto anche l’organizzazione di un evento virtuale, proprio in occasione della IX Giornata Mondiale del Tumore ovarico, con il coinvolgimento delle Istituzioni centrali e regionali, della comunità scientifica con le principali Società di riferimento e delle Associazioni pazienti”, spiega Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda. “Tra tutti i tumori, ginecologici e non, quello ovarico resta ad oggi il più insidioso. Avere a disposizione Centri di riferimento in cui lavorano oncologi sensibili all’umanizzazione della cura è sempre più importante. Umanizzare la cura significa individuare non la terapia più efficace a tutti i costi seguendo i freddi indicatori delle pubblicazioni scientifiche indipendentemente da effetti collaterali e impatto sulla qualità di vita, ma comprendere prima la dinamica di vita della paziente e coinvolgerla nella scelta di un percorso terapeutico che salvaguarda la qualità del proprio tempo.

Obiettivo dell’iniziativa è promuovere la corretta informazione sulle strategie di prevenzione e sulle nuove possibilità terapeutiche che consentono di migliorare la qualità della vita delle pazienti nonché facilitare l’accesso alla diagnosi precoce nell’ambito dei principali tumori ginecologici a carico di utero e ovaie.

L’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle, in accordo e in condivisione con l’ASL CN1, procederà alla diffusione del materiale informativo realizzato in occasione dell’ (H)Open Day Ginecologia Oncologica di Fondazione Onda. Inoltre le due Aziende offrono la possibilità di effettuare una visita ginecologica gratuita nel mese di luglio alle donne con una storia famigliare di tumori ginecologici, che hanno avuto un tumore o con sintomi sospetti. Per concordare un

appuntamento, si può telefonare dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle 13.00 ai seguenti numeri:

  • AO Santa Croce e Carle di Cuneo 0171 642369
  • Ospedale Regina Montis Regalis di Mondovì 0174 677467
  • Ospedale S.S. Annunziata di Savigliano 0172 719068- 0172 719358

In Italia, secondo “I numeri del cancro 2020” di AIOM, nel 2020 erano attese oltre 10.000 nuove diagnosi di tumore all’utero (corpo e cervice) e circa 5.000 all’ovaio. Purtroppo, sempre in Italia, il carcinoma endometriale, neoplasia che colpisce il corpo dell’utero, è tra i più frequenti tumori femminili e il carcinoma della cervice uterina rappresenta il quinto tumore per frequenza nelle donne sotto i 50 anni di età e complessivamente l’1,3% di tutti quelli diagnosticati. Più dell’80% delle pazienti con tumore ovarico ha una recidiva della malattia e la qualità dell’intervento chirurgico con la corretta terapia di mantenimento sono fondamentali per offrire alle pazienti più qualità vita e tempo senza sintomi della patologia.

In occasione dell’(H)-Open day sarà distribuita una brochure informativa scaricabile gratuitamente dal sito www.ondaosservatorio.it.

I servizi offerti dagli ospedali saranno consultabili dal 15 giugno sul sito www.bollinirosa.it dove sarà possibile visualizzare l’elenco dei centri aderenti con indicazioni su orari e modalità di prenotazione. Per accedere al motore di ricerca basta cliccare sul banner “Consulta i servizi offerti” posto in Home Page.