Quantcast

Moretta, iniziano i lavori per la realizzazione del campo di calcio sintetico

Spiega il sindaco Gianni Gatti: «L’intervento permetterà di poter eseguire un’opera che sarà funzionale per i prossimi vent’anni, affinché la società sportiva calcistica morettese possa basare e sviluppare la propria attività sugli impianti di via Fornace»

Lunedì è stato aperto il cantiere per il nuovo campo sintetico. Sarà la Agrogreen di Torino a realizzare il nuovo impianto di Moretta. L’azienda si è aggiudicata l’appalto promosso dal Comune avente base d’asta di 680 mila euro. La Agrogreen ha proposto un ribasso d’asta del 24,2 per cento, per un importo complessivo di 439 mila euro.

Il primo passo dei lavori sarà sistemazione delle tubazioni che corrono al di sotto del terreno di gioco. Quindi si procederà con la rimozione del fondo, la sistemazione del nuovo sottofondo e quindi della parte sintetica. Oltre al campo principale verrà realizzato un campetto a cinque dietro una delle due porte di gioco, e un altro spazio, sempre a cinque, nell’angolo tra il campo principale e il sintetico a sette.

La pista di atletica resterà tale, con alcune migliorie, mentre sarà realizzata una nuova pedana per il salto in lungo.

Il campo sintetico deve rispettare precisi parametri tecnici e distanze per mantenere l’omologazione e permettere la disputa dei campionati più importanti a livello dilettantistico.

Spiega il sindaco Gianni Gatti: «L’intervento permetterà di poter eseguire un’opera che sarà funzionale per i prossimi vent’anni, affinché la società sportiva calcistica morettese possa basare e sviluppare la propria attività sugli impianti di via Fornace».

Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere comunale Michele Alesso, che ha la delega allo sport: «Sono anni – spiega Alesso – che il campo sportivo necessita un intervento. Con questa soluzione possiamo dare la possibilità a tutte le squadre della società, dal settore giovanile alla prima squadra (oltre 200 i giocatori tesserati), di potersi allenare senza limiti dovuti al maltempo o alla salvaguardia del terreno do gioco. Contestualmente, la pista verrà mantenuta e provvederemo anche al rifacimento delle strisce delle corsie di gara, mentre gli spazi interni saranno interamente in terreno sintetico di ultima generazione».