Quantcast

L’arte di Franco Blandino in mostra a Fossano foto

Dal 7 al 28 maggio a rassegna antologica dedicata al pittore e vignettista fossanese

FOSSANO. A dare il via alla rassegna culturale e d’arte “Borgo Vecchio Eventi 2021” sarà la mostra antologica dedicata al pittore e fumettista fossanese Franco Blandino, molto noto anche per il suo impegno come medico di base, oggi in pensione, e nelle amministrazioni comunali negli Anni ’80 e ’90 sino a cavallo del nuovo millennio.

La mostra verrà inaugurata venerdì 7 maggio alle ore 18 presso la sala S. Giovanni di via Garibaldi 71 e proporrà una settantina di opere di carattere diverso, le quali ripercorrono gran parte della carriera artistica di Blandino. La personale presenterà sia dipinti sia disegni, mentre non ci saranno vignette e fumetti per cui Blandino “ altrettanto noto.

Verranno proposti sia opere di tipo naturalistico, come fiori, ritratti, oppure paesaggi cittadini e quadri di carattere religioso. Inoltre; altri sono dedicati alla figura femminile.

Tra le curiosità verrà esposto anche un , realizzato da Blandino in collaborazione con il modellista fossanese Sergio Masante.
Ai visitatori sarà offerto in omaggio il catalogo della mostra con foto a colori.

Ecco come il curatore della rassegna l’architetto Claudio Mana presenta l’artista e la sua personale: “Il primo spazio della nostra rassegna – sottolinea Claudio Mana – E’ dedicato ad un artista fossanese di acquisizione, anche se di origine torinese. Si tratta dell’amico Franco Blandino, medico di base, noto in città per la sua grande professionalità, già assessore e consigliere comunale in passate amministrazioni.
Il suo amore per l’arte è profondamente radicato e Franco lo lascia trasparire con entusiasmo ogni volta che ti incontra per vedere o discutere sul tema.
Dotato di notevoli capacità grafiche e manualità nel disegno di base, pur essendo autodidatta, inizia il suo percorso artistico proprio con il disegno e la grafica, illustrando con altri autori libri e raccolte, dagli anni ’90 ad oggi, conquistando premi e riconoscimenti anche a livello nazionale.
Si cimenta come vignettista in occasione della rassegna fossanese “Umoristi d.o.c.”, come fumettista, come disegnatore di scorci e architetture e come autore di manifesti per rassegne, manifestazioni cittadine ed eventi a tema.
La pittura, a seguire queste fasi iniziali, trascina in sé i concetti progettuali della fantasia e del sogno, ricorrenti in ogni sua opera, concetti rimarcati dal colore, essenziale, determinato, potente, con poche gradazioni di sfumatura, ma sostanzialmente primario. Qui troviamo esaltati i gialli base, alla ricerca e alla simulazione della luce, i blu ciano e i rossi magenta a corollario per le figure e i fondali.
Delicatissimo e di dolcezza insolita è il suo approccio alla figura femminile, particolarmente a me caro per le espressioni e le soluzioni compositive scelte.
Degne di nota, poi, sono le sue ultime opere ad olio a carattere religioso come , che ha l’onore della copertina, il “Miracolo della croce di San Giovenale”, “Il sogno di Bartolomeo”, “Vi farò pescatori di uomini”, “Vas spirituale”, “Mater boni consilii”, in cui cogliamo chiaramente i segni coloristici prima accennati”.

La personale di Franco Blandino resterà aperta al pubblico per 4 settimane dal 7 al 28 maggio e visitabile nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì, dalle ore 17 alle 19 con ingresso libero.

Per informazioni email: francoblandino@tiscali.it