Quantcast

Grande successo per la colletta alimentare straordinaria lanciata dal Comune di Saluzzo

Sono stati oltre 30 i quintali di generi alimentari e prodotti di prima necessità raccolti sabato 15 maggio durante la Colletta Alimentare Straordinaria

Sono stati oltre 30 i quintali di generi alimentari e prodotti di prima necessità raccolti sabato 15 maggio durante la Colletta Alimentare Straordinaria, promossa dal Comune di Saluzzo, Consorzio Monviso Solidale, Caritas e Ass. Papa Giovanni XXIII grazie all’adesione di diversi punti vendita della grande distribuzione.

Oltre agli amministratori locali (in prima persona il Sindaco Mauro Calderoni e gli Assessori Fiammetta Rosso e Andrea Momberto), sono stati 35 i volontari scesi in campo per l’iniziativa: dalla Protezione Civile agli Alpini, dagli Scout del gruppo Agesci Saluzzo 1 ai giovani del cohousing “Casetta” della Caritas, agli  studenti del Liceo Bodoni che hanno partecipato al progetto “Coltivare Cittadinanza” della Caritas.

Durante tutta la giornata di sabato, i volontari hanno riempito 213 cassette, messe a disposizione dalla Cooperativa Lagnasco Group, raccogliendo le donazioni dei cittadini e degli stessi punti vendita coinvolti (Presto Fresco, MD Discount, Mercatò e Mercatò Extra a Saluzzo, Ok Market, Supermercato U2 a Verzuolo, Albertengo Market a Revello).

Un’azione corale per far fronte alle pesanti conseguenze economiche e sociali della pandemia che vedono aumentare il numero di persone in situazioni di povertà relativa e assoluta che si rivolgono ai servizi della Caritas. Tutti i prodotti donati alla colletta straordinaria, che lo scorso anno a giugno aveva raccolto 15 quintali,  saranno infatti distribuiti a famiglie, anziani, persone sole … attraverso le Caritas parrocchiali di Verzuolo e Revello, l’Associazione Papa Giovanni XXIII e l’Emporio della Caritas diocesana in piazza Vineis dove il lunedì dalle 15 alle 18 e il venerdì mattina dalle 9 alle 12 sono in media 60-70 gli italiani e gli stranieri che ad ogni apertura chiedono un aiuto per la spesa alimentare.

Il sindaco di Saluzzo, Mauro Calderoni, ha espresso la sua soddisfazione per l’ottima riuscita dell’iniziativa:

«Questa colletta alimentare straordinaria ci ha mostrato ancora una volta, la grande generosità della comunità saluzzese, tutta. Quando viene chiamata in causa si rivela sempre coesa, solidale, positiva e proattiva e constatarlo ogni volta è un piacere».

«Numerosissimi – aggiunge l’assessore Andrea Momberto – sono stati i cittadini che hanno donato prodotti alimentari che saranno distribuiti dall’Emporio di Caritas ai bisognosi. Fondamentale è stato il contributo dei punti vendita aderenti che hanno aggiunto cibi, scatole, confezioni ai doni dei clienti. Una raccolta che non sarebbe stata possibile, inoltre, senza l’intervento dei volontari che hanno lavorato sabato per tutto il giorno: gli Alpini dell’Ana, il Soccorso Radio, gli Scout, i rappresentanti della “Papa Giovanni XXIII”, diversi amministratori comunali, studenti. A tutti va il sentito grazie dell’Amministrazione comunale».

Soddisfazione anche dalla Caritas di Saluzzo, con il Direttore Carlo Rubiolo che commenta: “La colletta alimentare straordinaria ha dato risultati estremamente positivi e permetterà all’Emporio della Caritas di fare fronte, in modo ancora più efficace, alle richieste dei nostri assistiti. Ringrazio tutti i saluzzesi che hanno generosamente contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa, gli organizzatori e tutti i volontari che hanno dedicato una parte del loro weekend a questa iniziativa di solidarietà che ha permesso di raggiungere l’obiettivo storico di 30 quintali”.