Quantcast

Fossano ritorna “Capitale della Dama” per 3 giorni

I migliori giocatori d'Italia in gara al Dama Hotel con l'organizzazione del CD Fossano

Sono i Campionati Italiani a Squadre 2021 di Dama Internazionale il primo grande evento sportivo che Fossano ha l’onore di ospitare ed organizzare quest’anno: infatti, quello che sarà il più importante torneo di questa stagione in Piemonte ed in tutto il Nord-Ovest, si disputerà questo fine settimana da venerdì 28 a domenica 30 maggio grazie all’organizzazione del Circolo Dama Fossano e della FederDama Piemonte, entrambe guidate dal fossanese Davide Pagliano, presidente del circolo e delegato regionale FID.

I Campionati a Squadre saranno ospitati presso la sala congressi del Dama Hotel di via Circonvallazione 10, che per l’occasione, sarà praticamente <blindato> e off-limits per i non addetti ai lavori.

Infatti, la gara si giocherà <a porte chiuse> nel pieno rispetto del protocollo di sicurezza messo a punto dalla FederDama, per ottemperare alle restrizioni necessarie in funzione anti-contagio per la pandemia da Covid 19.

I damisti partecipanti vivranno da venerdì pomeriggio a domenica pomeriggio in una sorta di “bolla”, giocando, mangiando e dormendo al Dama Hotel così come gli arbitri inviati dalla FederDama.

Durante le partite, i damisti siederanno in tavoli distanziati, indosseranno mascherina e visiera protettiva trasparente e dovranno sanificare spesso le mani. Inoltre, alla fine di ogni partita arbitri e organizzatori disinfetteranno ogni volta le damiere e le pedine utilizzate.

Questi elementi costituiranno una prova da superare in più per i damisti, perchè potrebbero incidere sulla loro concentrazione durante le gare.

Come detto, il pubblico non sarà ammesso nella sala di gioco, ma gli appassionati ed i curiosi potranno seguire in diretta streaming le migliori partite trasmesse sul profilo Facebook Federdama e sul sito Internet della Federazione Italiana Dama all’indirizzo www.federdama.org.

Unica eccezione al <lockdown> generale della manifestazione, saranno le premiazioni di domenica pomeriggio a cui prenderanno parte anche i rappresentanti della FID e alcune autorità locali, sempre nel rispetto delle norme anti-contagio.

La gara vedrà in campo i migliori damisti in Italia nella specialità giocata sulla damiera da 100 caselle, quella più diffusa nel mondo ed usata per le gare di carattere internazionale come Mondiali, Europei e simili.

Molto alto il livello tecnico del torneo, tenendo conto che saranno impegnati ben 11 tra i primi 12 damisti della classifica italiana di Dama Internazionale, con la presenza di numerosi Campioni Italiani Individuali Assoluti e poi di tanti altri giocatori tra i primi 50 del ranking, in gran parte Grandi Maestri, Maestri e Candidati Maestri.

A contendersi il titolo sono ben 12 squadre provenienti da tutta la penisola, tra cui tutti i Circoli Dama tradizionalmente più forti sulle 100 caselle come il CD Bergamo, il CD Latina, il CD Savonese, il CD Trieste, il CD Mori (Trento), il CD Verona, il CD Fossano, il CD Velletri; inoltre, il quadro è completato da alcune formazioni <satellite> come il CD Varazze e il CD La Fortezza Latina, e le seconde squadre del CD Velletri, del CD Bergamo e del CD Fossano.

In particolare, le formazioni più accreditate a contendersi il titolo ed il podio sono il CD Bergamasco, con il team campione nel 2018, forte del grande Maestro Moreno Manzana e del Maestro Aboubacar Diop, n°2 del ranking in Italia, il CD Trieste, che presenta il Grande Maestro Walter Raimondi al ritorno alle gare dopo circa 10 anni di stop, ed il Maestro Luca Lorusso, il CD Latina , guidato dal grande Maestro Daniele Macali, il CD Savona, con il grande Maestro Daniele Bertè, pluri-campione italiano e CT della nazionale Azzurra di Dama, e il Maestro Roberto Tovagliaro, il CD Velletri, guidato dal giovane Maestro Enes Habilaj e dal Maestro Walter Moscato, ed i padroni di casa del CD Fossano, forti del grande Maestro Alessio Scaggiante, n° 1 del ranking italiano e astro nascente del movimento damistico azzurro, e del grande Maestro Loris Milanese, n° 4 del ranking, miglior giocatore del CD Fossano e capitano della nazionale Italiana di Dama. La squadra di casa è completata dal Regionale Romano Serra di Centallo, attualmente il damista più in forma della Granda.

Per il podio, da non sottovalutare gli insidiosi team del CD Mori, guidato dal Maestro Riccardo Agosti, e del CD Verona, capeggiato dal Maestro Emanuele Danese.

Tra le <seconde squadre> e i team <satellite>, formate in buona parte da alcuni giovani damisti appartenenti alle Nazionali Giovanili Azzurre di Dama, da segnalare la partecipazione di una seconda formazione del CD Fossano composta da damisti della Granda come il Regionale Max Giaccardo di Fossano ed il Provinciale Simone Demaria di Dronero, affiancati dal Candidato Maestro Francesco Militello, in prestito dal CD Novarese. L’obiettivo di questa partecipazione è quello di fare esperienza in un torneo di altissimo livello tecnico affrontando campioni da cui si può imparare molto.

I Campionati prenderanno il via venerdì sera con la riunione tecnica coordinata dagli arbitri, durante cui saranno sorteggiati il 1° turno di gioco e stabilite le posizioni sulle damiere. In ogni partita ciascuno dei 3 damisti di ogni team affronterà un solo componente della squadra avversaria. Ogni vittoria vale 2 punti, 1 punto a testa per il pari.

Salvo sorprese dell’ultimo momento il Campionato a Squadre sarà articolato su 6 turni di gioco: 2 sabato mattina, 2 sabato pomeriggio e 2 domenica mattina. Sarà usato il sistema italo-svizzero, una sorta di poule in cui dal 2° turno in poi si affrontano le squadre vicine in classifica.

Le partite si disputeranno con il tempo effettivo di 40 o 45 minuti a testa più alcuni secondi di ricarica ad ogni mossa e quindi saranno piuttosto lunghe ed impegnative (una media di 2 ore a gara).

Ad ogni turno di gioco si disputeranno 18 partite, per un totale di 36 damisti in gara contemporaneamente e di 108 gare in 2 giorni.

Vincerà il titolo di Campione Italiano 2021 il circolo che totalizzerà più punti: in caso di parità conterà il miglior quoziente-punti che tiene conto di tutte le singole 18 partite, che i 3 damisti di ogni squadra giocheranno (6 a testa).

La manifestazione sarà diretta dal giudice di gara Stefano Iacono di Genova, con la collaborazione di alcuni arbitri di livello nazionale tra cui Claudio Tabor di Torino.

Infine, domenica nel primo pomeriggio le premiazioni con la proclamazione del circolo Campione Italiano, e l’assegnazione dei riconoscimenti al 2° e 3° classificato e via via a tutti i team partecipanti.

La cerimonia sarà coordinata dall’organizzatore Davide Pagliano con la partecipazione dei rappresentanti della FID, della Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano e della CRF Spa, sponsor del torneo a cui vanno i ringraziamenti del CD Fossano, e di alcune autorità locali.