Quantcast

Coldiretti Cuneo, nuovi aiuti alimentari per le famiglie bisognose foto

Consegnati oltre 3.000 mila Kg a mamme e nuclei familiari in difficoltà in collaborazione con la San Vincenzo De Paoli di Savigliano e il Centro antiviolenza donne Mai+sole

Nuova importante azione di solidarietà da parte di Coldiretti Cuneo a sostegno delle famiglie del cuneese che stanno soffrendo maggiormente gli effetti dell’emergenza sanitaria, economica e sociale causata dalla pandemia. Più di 100 pacchi da oltre 30 Kg l’uno contenenti beni alimentari di prima necessità sono stati consegnati questa settimana ai nuclei familiari più bisognosi segnalati dalle associazioni di volontariato del territorio fra cui la San Vincenzo De Paoli e il Centro antiviolenza donna Mai+sole, entrambe di Savigliano. Un’iniziativa che va a sommarsi agli oltre 11.000 Kg di cibo già donati alle famiglie del cuneese prima di Pasqua.

“Oltre 3.000 Kg – evidenzia Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo – sono  stati consegnati per continuare l’attività di solidarietà e dare un segno tangibile dell’attenzione che l’intera filiera agroalimentare italiana sta rivolgendo alle fasce più deboli della popolazione colpita dalle difficoltà economiche. Un’operazione che vuole essere un segnale di speranza per il Paese e per tutti coloro che in questi mesi hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza Covid. Le nostre imprese, nonostante le difficoltà, non hanno smesso di produrre cibo, garantendo così l’approvvigionamento alimentare ai cittadini”.

“Ci teniamo a ringraziare Coldiretti Cuneo – dichiarano Enrico Sito, Presidente della San Vincenzo e Adonella Fiorito, Presidente Mai+sole – per il generoso aiuto come manna dal cielo in questo periodo così drammatico per tanti nuclei familiari. Sul territorio del saviglianese e del cuneese seguiamo circa 130 famiglie che sono le destinatarie dei beni alimentari di prima necessità donati. L’emergenza scatenata della pandemia ha acuito profondamente il divario sociale e aggravato la situazione di quelle famiglie che già erano in difficoltà e di quelle mamme che vivono situazioni molto difficili, se non drammatiche, non solo per problemi economici.”

“In un momento così difficile – sottolinea Fabiano Porcu, Direttore di Coldiretti Cuneo – per la nostra Organizzazione è stato importante e fondamentale aiutare in modo concreto le famiglie che rappresentano il futuro della nostra Provincia. Lo abbiamo fatto sempre con la Spesa Sospesa presso i mercati di Campagna Amica e con l’ultima donazione di oltre 200 computer destinati alla DAD per ragazzi e giovani, perché crediamo che per una vera ripartenza nessuno debba restare indietro”.

Per maggiori informazioni visitare il sito web https://cuneo.coldiretti.it