Quantcast

Stasera evento on line sull’autismo con il dottor Maurizio Arduino

Alle 20.45 organizzato dalla Consulta della Famiglia del Comune di Fossano e dall'associazione Autismo Help, in collaborazione con le associazioni Corte dei Folli e Progetto HAR

La Consulta della Famiglia del Comune di Fossano e l’associazione Autismo Help, in collaborazione con le associazioni Corte dei Folli e Progetto HAR, propongono per martedì 6 aprile a partire dalle ore 20,45, una serata di approfondimento in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, celebratasi lo scorso 2 aprile.

L’evento, nel rispetto di tutte le norme covid, si terrà on line e sarà accessibile a tutti tramite le pagine facebook di:
Autismo Help Cuneo (https://www.facebook.com/autismohelpcuneo2001)
Progetto HAR scrittura (https://www.facebook.com/progettoHARscritturaelettura/)
e sul canale Youtube della Corte dei Folli “giuseppe bellone” ( https://www.youtube.com/watch?v=GadvTK9nJiA )

A condurre la serata il giornalista Fabio Rubero, che interloquirà con tre autorevoli ospiti che, ciascuno per le proprie competenze, affronteranno un argomento complesso e articolato che interessa tantissime famiglie.

Gli ospiti dell’evento:

– il dottor Maurizio Arduino, uno dei massimi esperti di autismo a livello nazionale, responsabile del centro C.A.S.A. di Mondovì, il quale inquadrerà la situazione a livello nazionale e locale, sottolineando la gli aspetti della sua esperienza quarantennale sulle problematiche dello spettro autistico. La sua brillante capacità divulgativa renderà efficace la trattazione dell’argomento anche per chi alla tematica si avvicina per la prima volta. Un accenno inoltre verrà fatto alla sua suggestiva pubblicazione “il bambino che parlava con la luce” edita Einaudi 2014.  Dalla sinossi del volume: Silvio guarda il mondo racchiuso in un granello di polvere, Cecilia lo osserva attraverso il movimento di una corda. Matteo non gioca con gli altri bambini, ma conosce le radici quadrate. Elia, sommerso da voci, odori, suoni e colori, lotta per trovare la calma interiore. Un viaggio unico e commovente nelle vite di quattro pazienti autistici profondamente diversi fra loro, seguiti dall’infanzia all’età adulta. I drammi e le fatiche quotidiane delle loro famiglie. L’impegno, i dubbi, gli errori e i piccoli grandi successi compiuti nel tentativo di aiutarli.

– la professoressa Elisabetta Spadoni, che ha recentemente dato alle stampe per i tipi dell’editore Dialoghi il suo libro “L’ora delle ginestre”, una raccolta di esperienze, aneddoti e considerazioni sul suo percorso di insegnante di sostegno che negli anni ha affrontato casi di autismo nel mondo scolastico. Dalla sinossi del volume: Agnese è un’insegnante di sostegno, sempre alle prese con nuovi studenti e nuove sfide. Di anno in anno, la donna deve trovare le chiavi d’accesso giuste, perché ogni alunno è un nuovo mondo in cui entrare, un piccolo universo fatto di regole proprie. Il lavoro della professoressa non è ordinario, è anzi facile che ci siano momenti di sconforto, in cui ogni porta sembra chiusa. È in quei frangenti che si ha bisogno di un ricordo, un paracadute che nella memoria di Agnese è fatto di fiori e profumi: è il microcosmo della nonna Gina, in quel posto fuori dal tempo che è Cerreto.

– Stefano Sandroni, educatore e regista teatrale, laureando in drammaterapia e vicepresidente dell’Associazione Corte dei Folli, il quale affronterà le tematiche relative agli strumenti laboratoriali, appresi, sperimentati ed affinati in una serie di workshop teatrali di cui è stato titolare negli ultimi anni affrontando più volte il lavoro con soggetti affetti da disturbo dello spettro autistico e da sindrome di Asperger.

d aprire la serata i saluti della Assessora alla Famiglia del Comune di Fossano Donatella Rattalino e di Elena Mondino, segretaria della neonata Consulta e socia di Autismo Help Cuneo.

Corte dei Folli, realtà culturale che opera su Fossano ormai da quasi vent’anni, si occuperà anche della gestione tecnica della diretta  e della regia dell’evento. Molto soddisfatto di questo primo importante evento, il Presidente della Consulta della Famiglia Fabrizio Biolé: “In pochi giorni, da una mezza idea e l’acquisizione di un paio di contatti, siamo riusciti, con il supporto di tutti, a costruire una serata di livello molto elevato per forma e contenuto. Ringrazio l’Assessora Rattalino che in tempi brevissimi ha presentato e ottenuto l’approvazione del progetto da parte della Giunta Comunale. Ringrazio naturalmente Arduino, Spadoni e Sandroni per la generosa disponibilità e Autismo Help e Progetto HAR per il partenariato. Ultima ma non per importanza: la Corte dei Folli, che con la consueta professionalità ci offre il proprio entusiastico supporto tecnico”. Info: tel. 347.1498316