Quantcast

Bra, il sindaco: “curva contagi migliora, ma meno rispetto a altre principali città provinciali”

"Dobbiamo continuare sulla strada della prevenzione e della responsabilità, anche se costa fatica e sacrificio. Ce lo richiede la situazione, in attesa di un’ampia copertura da parte della campagna vaccinale" aggiunge Gianni Fogliato

Più informazioni su

Come indicato dalla mappa della Regione sull’andamento del contagio in Piemonte, aggiornata a giovedì 15 aprile, sono 227 i domiciliati a Bra attualmente positivi al coronavirus, con 13 ricoverati all’ospedale “Michele e Pietro Ferrero”, di cui 5 in terapia semi-intensiva.

“Registriamo un miglioramento nella curva del contagio (-24% rispetto a 7 giorni fa), seppur più lento rispetto a quello delle altre principali città della provincia – commenta il sindaco Gianni Fogliato –. I contagiati tra i 30 e i 60 anni sono il 41,4% del totale, mentre gli under 30 e gli over 60 si attestano entrambi poco sotto il 30%… Visti i dati territoriali, dobbiamo continuare sulla strada della prevenzione e della responsabilità, anche se costa fatica e sacrificio. Ce lo richiede la situazione, in attesa di un’ampia copertura da parte della campagna vaccinale. Rispetto a quest’ultima, l’Asl Cn2 ha comunicato che è stato superato il numero delle 30.000 persone vaccinate, ovvero oltre il 20% del totale della popolazione vaccinabile residente nel territorio di competenza, e che sono state praticate circa 14.000 seconde dosi.

Ribadisco il nostro pieno appoggio al buon andamento della campagna a livello territoriale: siamo in costante contatto con l’Asl per monitorarne lo svolgimento e abbiamo garantito la nostra disponibilità a collaborare su più piani anche con l’obiettivo, a fronte della maggiore disponibilità di vaccini, di un aumento delle somministrazioni a livello cittadino. Ringrazio di cuore tutto il personale sanitario, coloro che si sono resi disponibili a collaborare seppur già in pensione e, non ultimi, i volontari (civici e non) che svolgono un prezioso servizio di supporto presso la sede dell’ex ospedale “Santo Spirito” ma anche nell’ospedale territoriale di Verduno”.

Più informazioni su