Quantcast

Accolte le richieste di Confagricoltura sugli incentivi al biogas e la proroga dei patentini fitosanitari

Da Cuneo il presidente Enrico Allasia esprime soddisfazione per gli interventi contenuti nella legge

Giovedì 25 febbraio il Senato ha approvato definitivamente il disegno di legge n. 2101, di conversione in legge, con modificazioni, del Decreto Milleproroghe (decreto-legge n. 183/2020), recante disposizioni urgenti in materia di proroga termini legislativi e ulteriori disposizioni. Al suo interno sono diversi gli interventi in materia di agricoltura e pesca, sostenuti con forza in queste settimane da Confagricoltura, che con il presidente nazionale Massimiliano Giansanti commenta: “Siamo soddisfatti per la conferma anche per il 2021 degli incentivi agli impianti di produzione di energia elettrica alimentati a biogas, con potenza elettrica non superiore a 300 kW e facenti parte del ciclo produttivo di un’impresa agricola e di allevamento. Portiamo a casa un nostro grande risultato, che sottolinea l’importanza strategica delle bioenergie, un modello di sviluppo che mette al centro la sostenibilità, l’economia circolare e l’innovazione tecnologica. In Italia si contano quasi 2.000 impianti e più di 12.000 occupati”.

Particolare soddisfazione anche per l’approvazione dell’emendamento che proroga la validità dei patentini fitosanitari, come richiesto da Confagricoltura, e degli attestati per le macchine irroratrici a tutto il 2021. Tra gli altri principali interventi si evidenzia la proroga al 31 dicembre 2021 sia del termine per l’accreditamento degli organismi di controllo esistenti dei vini DOP e IGP aventi natura pubblica, sia dell’esonero degli obblighi di presentazione della documentazione antimafia al fine di ricevere i fondi dell’Unione europea, relativi ai terreni agricoli, per importi non superiori a 25 mila euro. È prevista poi la sospensione, in favore dei beneficiari degli esoneri contributivi disposti in agricoltura, del pagamento della rata relativa ai contributi di novembre e dicembre 2020, in scadenza il 16 gennaio 2021, fino alla comunicazione, da parte dell’ente previdenziale, degli importi contributivi da versare e comunque non oltre il 16 febbraio 2021.

“Apprezziamo che questi interventi, fortemente richiesti da Confagricoltura, siano stati recepiti – conclude Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Cuneo -; importante, in particolar modo, è il segnale di attenzione nei confronti del comparto delle energie rinnovabili con la tanto auspicata proroga degli incentivi agli impianti a biogas che, anche in provincia di Cuneo, stanno vedendo un costante sviluppo e un sempre crescente interesse da parte delle aziende”.