Quantcast

A Bra 226 positivi. Il sindaco: “curva contagi rallenta crescita, ma ancora non scende”

Gianni Fogliato: "ringrazio di cuore tutto il personale sanitario e coloro che, seppur già in pensione, si sono resi disponibili a collaborare come volontari"

Più informazioni su

Come indicato dalla mappa della Regione sull’andamento del contagio in Piemonte, aggiornata a giovedì 25 marzo, sono 226 i domiciliati a Bra attualmente positivi al coronavirus, con 20 ricoverati all’ospedale “Michele e Pietro Ferrero”, di cui 2 in in terapia intensiva e 4 in semi-intensiva.

“La crescita della curva in città ha subito un lieve rallentamento rispetto alle scorse settimane ma non ha ancora iniziato a scendere, in una situazione generale in cui resta forte la pressione ospedaliera. Tra le fasce maggiormente colpite, i 50enni (22%) e i 40enni (14,2%), mentre i positivi tra i 30 e i 60 anni rappresentano il 45,2% del totale – commenta il sindaco Gianni Fogliato -. Guardiamo con speranza alla campagna vaccinale, anche alla luce delle recenti notizie sulle nuove consegne di dosi e sull’accelerazione delle somministrazioni.

Ringraziando di cuore tutto il personale sanitario e coloro che, seppur già in pensione, si sono resi disponibili a collaborare come volontari, ribadisco il nostro pieno appoggio al buon andamento della campagna a livello territoriale: abbiamo dato disponibilità all’Asl, in caso di necessità, di locali comunali in grado di accogliere in sicurezza un alto numero di persone come il Movicentro e l’Auditorium “Arpino”, e siamo in prima linea per future necessità, per quanto di competenza. Il vaccino è al momento la prospettiva più concreta per uscire dal tunnel del covid: l’appello è a sostenere il grande impegno del personale sanitario con le proprie scelte e con comportamenti consapevoli e rigorosi, anche in vista (e nella speranza) di un ritorno a breve in classe, come annunciato dal presidente Draghi”.

Più informazioni su