Quantcast

Turismo 2020, -58% arrivi nel comprensorio Langhe-Monferrato-Roero

Scesi del 54% i pernottamenti. I dati sono stati illustrati ieri in una conferenza stampa tenutasi ad Alba

Nel 2020 il turismo ha inevitabilmente risentito degli effetti della pandemia di Coronavirus sugli spostamenti e anche in Piemonte gli operatori del settore non hanno avuto vita facile.

È il caso del comprensorio Langhe-Monferrato-Roero, che ha registrato un calo del 54% nei pernottamenti e del 58% negli arrivi rispetto al 2019, dato in linea con le rilevazioni nazionali.

I dati, raccolti dall’osservatorio turistico Langhe-Monferrato-Roero, sono stati illustrati ad Alba nella giornata di ieri, martedì 9 febbraio, e riportati dall’ANSA.

A livello regionale, il calo è stato più leggero di quello complessivo nazionale, facendo registrare una flessione del 36% degli arrivi e del 38% nelle presenze, con una risalita estiva che ad agosto vede rimontare la flessione al 27%. Inoltre, nei sondaggi sulla propensione degli italiani a trascorrere una vacanza in Italia, la quota di coloro che avrebbero scelto il Piemonte è cresciuta dal 25% al 42%.