Quantcast

Mondovì riceve un milione di euro da Roma per la sicurezza dei ponti e di strada Valle Ellero

Il commento dell'amministrazione: "Avere i progetti nel cassetto, pronti dal 2018, equivale ad avere un biglietto per ogni treno che passa"

“Avere i progetti nel cassetto, pronti dal 2018, equivale ad avere un biglietto per ogni treno che passa”: commenta così il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, la notizia dell’assegnazione di un milione di euro alla città, soldi che arriveranno da Roma e destinati al finanziamento di opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

Come saranno spesi questi fondi? 200mila euro saranno destinati a strada Valle Ellero, arteria importante anche per la frazione di Pascomonti, spesso interessata da problemi in caso di piogge intense. I residui 800mila euro, invece, daranno la possibilità di intervenire con opere di messa in sicurezza idrica sui ponti di via Oderda al Borgato, Madonnina e in località Longana.

“Sono grato alla mia squadra, perché amministrare bene significa individuare quali siano i bisogni della città – asserisce il primo cittadino –. Come è noto, le risorse comunali per le grandi opere non ci sono e occorrono, dunque, la capacità e la lungimiranza di intercettarle presso enti superiori, nazionali o europei. Finalmente, dopo tanti anni, si mette mano a problemi da sempre trascurati: queste sono le cose importanti per i cittadini, ai quali interessano i fatti, meno le sterili polemiche politiche”.

La chiosa è pervenuta da Sandra Carboni, assessore ai Lavori Pubblici: Gli studi di fattibilità commissionati nel 2018 stanno dando i loro frutti, segno che è stato interpretato il filone corretto, poi finanziato dal Ministero, ovvero quello della sicurezza”.