Quantcast

Ciaburro (FdI): “A Roma per lavoro, ma vicina agli operatori della neve”

La deputata cuneese: "Essere montanari vuol dire conoscere la fatica di vivere in luoghi che prima di tutto meritano rispetto"

Scrive Monica Ciaburro, deputata cuneese di Fratelli d’Italia.

Oggi sono a Roma per votare la legge Milleproroghe. Non potró, pertanto, essere presente alle manifestazioni che gli operatori della neve svolgeranno nei nostri territori. È peró mia priorità esser loro vicini.

Da sindaco di un comune montano so benissimo la difficoltà che ogni giorno troviamo nello svolgere i nostri doveri lavorativi. Essere montanari vuol dire conoscere la fatica di vivere in luoghi che prima di tutto meritano rispetto. Stiamo vivendo da un anno un terribile lockdown che sta sempre più mettendo in crisi attività difficili di per se.

Fratelli d’Italia, come opposizione patriotica, sarà il pungolo giusto per il nuovo governo Draghi affinché la montagna e le aree interne siano uno dei primi punti del piano di Recovery Fund, iniziando dalla istituzione immediata del “Tavolo di crisi”.

Con dignità ma con fermezza non arretreremo nella difesa dei nostri territori. Ed il primo passo è stata l’approvazione nel decreto Milleproroghe dell’emendamento di Fratelli d’Italia delle scadenze riferite alle revisioni degli impianti di risalita, un piccolo, ma utile, differimento di ingenti spese.