Quantcast

“Alpi Marittime in Azione” recluta iscritti: “Ci occuperemo del Tenda e di infrastrutture, sanità, lavoro e montagna” foto

Il coordinatore del gruppo, Nicolò Musso, annuncia: "Coinvolgeremo amministratori locali e privati cittadini. Nei mesi di marzo e aprile faremo la prima assemblea e convocheremo i primi tavoli tematici, che verteranno su sanità e infrastrutture"

Prosegue a ritmo incessante la creazione del gruppo di “Alpi Marittime in Azione”, costola territoriale del movimento politico nazionale fondato da Carlo Calenda.

Il coordinatore, Nicolò Musso (capogruppo della maggioranza consiliare di Limone Piemonte), insieme al collega Luca Ferrari ha avviato la campagna di reclutamento, destinata non soltanto agli amministratori locali, ma anche ai semplici cittadini.

“I temi più importanti di cui ci occuperemo – ha dichiarato Musso – sono il Colle di Tenda, le infrastrutture del territorio in generale, la sanità, il lavoro e, ovviamente, la montagna. Nei mesi di marzo e aprile faremo la prima assemblea di gruppo e convocheremo i primi tavoli tematici interni ad ‘Alpi Marittime in Azione’, che verteranno su sanità e infrastrutture”.

L’area geografica di pertinenza di “Alpi Marittime in Azione” è composta dalle valli Vermenagna, Gesso e Stura. Per aderirvi, è necessario iscriversi al partito (con carte di credito o bonifico bancario) mediante il portale telematico www.azione.it; successivamente, per accedere all’interno del gruppo Alpi Marittime, dovrà essere inviata una mail all’indirizzo alpimarittimeinazione@gmail.com, contenente il numero della tessera e il recapito telefonico per essere ricontattati dai responsabili.

“Stiamo ricevendo un sostegno fondamentale dall’onorevole Enrico Costa e da Claudio Lubatti, coordinatore regionale di Azione Piemonte – conclude Musso –. Lavoriamo per crescere ancora”.