Quantcast

Alba, il mercato del sabato torna nel centro storico

Il 6 febbraio il mercato ambulante non alimentare si terrà in via Vittorio Emanuele, piazza Risorgimento, via Cavour, via San Toppino e piazza Garibaldi, in versione sicurezza per rispettare le normative dettate dall'emergenza Coronavirus in atto

Sabato 6 febbraio il mercato ambulante non alimentare di Alba lascerà corso Italia e ritornerà in via Vittorio Emanuele, piazza Risorgimento, via Cavour, via San Toppino e piazza Garibaldi, in versione sicurezza per rispettare le normative dettate dall’emergenza Coronavirus in atto.

“Il mercato – spiegano dal Comune – rispetterà il format del settembre scorso, quando era stato riattivato in centro storico dopo il trasloco in piazza Sarti e corso Torino per l’emergenza Covid-19. Con la ripresa dei contagi in autunno, l’amministrazione comunale è stata costretta a trovare altre soluzioni, mediando tra le richieste dei mercatali e delle associazioni di categoria e il rispetto della salute di cittadini, operatori e utenti. Pertanto, il mercato era stato spostato prima in piazza Prunotto e poi in corso Italia”.

Il numero degli ambulanti presenti in centro non cambierà, “ma i banchi saranno ridimensionati per garantire maggiore spazio e un più fluido passaggio delle persone. Con lo stesso obiettivo per piazza Risorgimento è stata scelta una disposizione delle bancarelle a ferro di cavallo. Inoltre, lungo via Vittorio Emanuele ci saranno due diversi sensi di marcia per i pedoni”.

Infine, in tutto il mercato sarà obbligatorio indossare la mascherina, evitare assembramenti e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro: annunciati controlli.