Mondovì pensa alla proroga del mercato diffuso: “Sfida importante per rivitalizzare il centro storico”

Al vaglio della Giunta comunale la conferma dei banchi in piazza Cesare Battisti e via Marconi. Il sindaco, Paolo Adriano: "Spiace che gli operatori non abbiano ritenuto di fruire del sito di piazza Santa Maria Maggiore, che l'amministrazione aveva gratuitamente messo a loro disposizione"

L’amministrazione comunale di Mondovì punta a confermare l’assetto temporaneo dei mercati cittadini, in particolare la soluzione sperimentale del mercato diffuso a Breo, in via Marconi e piazza Cesare Battisti, che sta entrando ormai nelle abitudini dei monregalesi, grazie anche alla disponibilità degli operatori.

Ad asserirlo è il sindaco della città del Moro, Paolo Adriano, che spiega:Il mercato diffuso si pone come un circuito complementare al mercato tradizionale e mira a integrare banchi con i negozi del centro. È stata una scelta coraggiosa e non facile, sulla quale in passato Mondovì avrebbe potuto osare di più. Noi ci proviamo, convinti della bontà di questa visione e del riscontro che proviene dalla esperienza di via Marconi e piazza Battisti”.

Tuttavia, c’è anche una nota decisamente meno lieta in questo scenario: Spiace che gli operatori non abbiano ritenuto di fruire del sito di piazza Santa Maria Maggiore, che l’amministrazione aveva gratuitamente messo a loro disposizione, ma confidiamo che in futuro la logica del mercato diffuso si consolidi – e in tal senso va la proroga – con lo scopo di rivitalizzare i nostri centri storici, affinché restino cuore e anima della comunità monregalese”.