Quantcast

Mascherine non conformi ma efficaci, GdF le sequestra e le dona alla Caritas di Saluzzo

Il materiale, anziché essere distrutto, è stato consegnato a Carlo Rubiolo dal Comandante, Mario Moscardin, insieme al Maresciallo della Tenenza di Saluzzo e a due agenti

È stato il Direttore della Caritas a ricevere e ringraziare il Comando saluzzese della Guardia di Finanza che ha consegnato la scorsa settimana alcune centinaia di mascherine del tipo FFP2. La donazione ha permesso di recuperare uno stock di dispositivi sequestrati ad un esercizio commerciale di Barge perché non del tutto conformi alla normativa di certificazione prevista per i
dispositivi individuali antiCovid, ma comunque del tutto efficaci per la protezione individuale.

Il materiale, anziché essere distrutto, è stato consegnato a Carlo Rubiolo dal Comandante, Mario Moscardin, insieme al Maresciallo della Tenenza di Saluzzo e a due agenti. Non è la prima volta che la Guardia di Finanza dona materiale sequestrato alla Caritas: una preziosa collaborazione che incrocia i suoi valori di lotta allo spreco e riutilizzo (ad esempio attraverso servizi
come l’Emporio della Solidarietà e Ri-Vestiti), dando una seconda possibilità a ciò che viene “scartato”, come questi dispositivi che saranno impiegati a protezione di opera nei servizi Caritas a
supporto delle famiglie e dei singoli sempre più colpiti dagli effetti economico-sociali della pandemia.