Quantcast

La variante Covid inglese è arrivata a Cuneo: confermato un caso in provincia

Si sono rivelati fondati i sospetti emersi a metà gennaio: si tratta, in particolare, di una persona ritornata in Italia dalla Gran Bretagna

La notizia è giunta in queste ore: il caso sospetto di variante inglese del Coronavirus nel Cuneese, riscontrato a metà gennaio, è stato confermato.

Si tratta, in particolare, di una persona ritornata in Italia dalla Gran Bretagna.

A dichiararlo in via ufficiale è stata l’équipe di ricercatori del laboratorio di Genetica dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, che ne aveva già identificato uno in provincia di Vercelli.

L’assessore regionale alla Ricerca applicata Covid, Matteo Marnati, ha spiegato che le mutazioni sono state rilevate per mezzo delle tecnologie avanzate di sequenziamento del genoma e alle competenze bioinformatiche del team di ricerca.