Quantcast

Casi di Coronavirus nelle scuole di Vicoforte, rischio focolaio? Il sindaco rassicura: “Tutto sotto controllo”

Una classe della primaria è stata posta in quarantena e un'altra potrebbe finirci nelle prossime ore. Il primo cittadino, Valter Roattino: "Sono in contatto costante e quotidiano con l'autorità sanitaria per monitorare la situazione. Al momento non è in preventivo la chiusura del plesso"

Alcuni casi di positività al Coronavirus sono stati rilevati in queste ore all’interno delle scuole di Vicoforte, tanto che una classe della prima elementare è stata posta in quarantena e, come rivela il sindaco, Valter Roattino, “probabilmente una seconda vi sarà messa nelle prossime ore”.

Il primo cittadino, da noi contattato telefonicamente, ha riferito che parlare di focolaio al momento è “prematuro, sono stati riscontrati contagi tra gli studenti e il personale scolastico, ma la situazione è sotto controllo. Vorrei tranquillizzare le famiglie e dire loro che sono quotidianamente in contatto con l’autorità sanitaria, l’ufficio d’Igiene e la preside del plesso vicese. Ad oggi non è prevista la chiusura totale delle scuole e provvedimenti di questo tipo saranno attuati soltanto in seguito a disposizioni eventuali dell’autorità sanitaria”.

Sull’argomento il Comune ha rilasciato anche la seguente nota: “Visto il delicato frangente che si è sviluppato in questi giorni nel contesto scolastico vicese, vogliamo rassicurare, divulgando le seguenti informazioni. La situazione è monitorata costantemente dalle autorità competenti e il sindaco con l’amministrazione, in sintonia con la dirigenza scolastica e l’Asl, sta seguendo con particolare attenzione l’evolversi del quadro, attenendosi scrupolosamente e rigorosamente a tutte le procedure e le disposizioni imposte dalla normativa vigente”.

“La scuola – proseguono dal municipio – è e resta un servizio essenziale. Tutti sappiamo però che nulla può essere lasciato al caso; pertanto, ogni decisione presa è il risultato di attente e ponderate scelte che derivano da tavoli tecnici di confronto guidati dal buon senso e dalla diligenza del buon padre di famiglia, a tutela dei singoli e dell’intera collettività”.