Quantcast

Busca, avviato in frazione San Rocco il progetto Re&Ti

Da fondi europei, un programma di azioni di welfare territoriale e per la facilitazione dei processi di innovazione sociale in Piemonte che si concretizza anche Busca

Busca. Sabato scorso, 23 gennaio, in frazione San Rocco ha preso il via  il progetto Re&Ti. L’incontro, in quanto servizio educativo, si è svolto in presenza, all’aperto nell’area verde, nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid19: ad accogliere famiglie e ragazzi del quartiere c’erano gli educatori, che hanno illustrato l’iniziativa invitando i presenti al passaparola. Si sono riscontrati curiosità ed interesse da parte dei partecipanti per l’innovativa proposta annunciata dalla postazione allestita dagli educatori nei pressi della casetta del comitato frazionale, coinvolto nelle scorse settimane come soggetto attivo dell’iniziativa.

Il prossimo appuntamento è per sabato 6 febbraio. Le iscrizioni sono ancora aperte: per informazioni  e adesioni occorre telefonare  a Stella Rappellino tel. 334.8549471 oppure a Daniele Ficetti tel. 3491778694

Il progetto
“We.ca.re: welfare cantiere regionale. Strategia di innovazione sociale della Regione Piemonte”: questo lungo titolo racchiude il progetto che si sta realizzano anche a Busca, grazie ad un finanziamento del Fondo sociale europeo e del Fondo europeo sviluppo regionale.  Lavorano alla parte del progetto, che si concretizza a livello locale sui territori di Busca, Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Dronero con il nome di “Re&Ti” (Risorse Educanti & Territoti Inclusivi), cinque cooperative sociali, Animazione Valdocco, Emmanuele, Momo; Insieme a voi e Proposta 80.  A Busca sono presenti due educatori snodo, Daniele e Stella, e il portavoce (o “advocacy”) di comunità, Barbara, i quali lavorano in stretto contatto e collaborazione con le istituzioni, a partire dal Comune, e con le associazioni.