Quantcast

Alba, giornata della memoria e del ricordo

Gli appuntamenti saranno organizzati online o in forma ristretta

Il Comune di Alba, in collaborazione con il Centro Culturale San Giuseppe, Associazione Beato Giuseppe Girotti, Centro Studi Beppe Fenoglio, A.N.P.I, Ufficio della Pace, Associazione Culturale Magog, Donne in nero e Associazione Deina Torino APS, celebra il 76° anniversario della Giornata della Memoria e del Ricordo. A causa dell’emergenza sanitaria in corso, quest’anno gli appuntamenti saranno organizzati online o in forma ristretta, senza pubblico e sempre nel pieno rispetto delle disposizioni legate alla sicurezza.

Sabato 23 gennaio, alle 17.00, nella chiesa N.S. della Moretta, si terrà la Santa Messa in suffragio di Padre Vincenzo Prandi, martirizzato il 27 gennaio 1945 nelle Filippine dai soldati giapponesi. Il giorno successivo, domenica 24 gennaio, alle 9.00, nella chiesa Divin Maestro, sarà celebrata invece la Santa Messa in suffragio di tutte le vittime dei campi di sterminio, delle persecuzioni razziali e a ricordo di tutti i Giusti che protessero e confortarono i perseguitati.

Il sindaco Carlo Bo, mercoledì 27 gennaio, deporrà una corona di alloro in ricordo di tutti i caduti nel giardino dedicato alla memoria delle Vittime dei campi di sterminio in via Roma, così come mercoledì 10 febbraio nel giardino delle Vittime delle Foibe lungo corso Matteotti. Altre corone saranno depositate, sempre senza cerimonie pubbliche, nei luoghi della città dove sono ricordati con lapidi gli avvenimenti oggetto della commemorazione.

Il presidente del Consiglio comunale di Alba, Domenico Boeri, ha indetto mercoledì 27 gennaio, alle 18.00, e mercoledì 10 febbraio, alle 18.00, due collegamenti in streaming con l’Amministrazione comunale sul canale YouTube della Città di Alba, con interventi del sindaco, del presidente del Consiglio comunale, di assessori e consiglieri.

Sabato 30 gennaio, alle 17.00, in via Vittorio Emanuele, le Donne in nero organizzano la loro tradizionale manifestazione.

L’Associazione Culturale Magog, inoltre, in collaborazione con l’Ufficio della Pace del Comune di Alba, ha registrato su chiavette usb da distribuire alle scuole albesi secondarie di primo e secondo grado alcune letture tratte dal libro di Danilo Dolci “Non sentire l’odore del fumo” che vogliono essere uno stimolo per approfondire il passato, ma anche per porre attenzione al presente.

A tutte le Direzioni Scolastiche che ne faranno richiesta, il Centro Culturale San Giuseppe fornirà gratuitamente libri sul Beato Girotti, video sui campi di sterminio commentati da Angelo Travaglia, il video “Bianca e Lucia”, storia di due ragazze ebree sopravvissute ai campi di sterminio e un video sull’eccidio di Boves del 19 settembre 1943. Sono anche disponibili a titolo gratuito i pannelli per l’allestimento di una piccola mostra itinerante dal titolo “Esodo e Foibe”.

Continua, infine, anche quest’anno la collaborazione con l’Associazione Deina Torino APS che organizza, grazie al contributo dell’Ufficio della Pace del Comune di Alba, il progetto “Promemoria_Auschwitz”, interamente online e con la partecipazione di oltre 480 studenti delle scuole superiori del territorio. Gli alunni, nel corso dell’anno scolastico, saranno coinvolti in laboratori di preparazione ad una visita virtuale guidata dell’ex lager di Auschwitz-Birkenau e in un percorso di approfondimento successivo alla visita.

Il sindaco Carlo Bo e il vicesindaco e assessore alla Cultura Carlotta Boffa: “Il calendario di eventi della nostra città da sempre è scandito da numerose giornate dedicate alla memoria, organizzate in modo corale con diverse realtà cittadine e con il coinvolgimento delle scuole. Non vogliamo dimenticare. Vogliamo ricordare e imparare dal passato per affrontare al meglio il presente e per costruire un futuro di giustizia e libertà. Anche quest’anno, nonostante le limitazioni, ci auguriamo di poter condividere alcune riflessioni con i nostri concittadini, invitandoli a partecipare alle dirette streaming sul canale YouTube della Città di Alba, il 27 gennaio e il 10 febbraio”.