Limone Piemonte, vietati botti e petardi a Capodanno

Obiettivo dell’ordinanza è quello della tutela dell’incolumità pubblica, del decoro e della vivibilità, nonché della sicurezza urbana ai fini del rispetto delle norme che regolano la convivenza civile. Inoltre, si tratta di una specifica attività di prevenzione volta scongiurare situazioni di danneggiamento al patrimonio pubblico che ne impedirebbero la fruibilità alla cittadinanza e ai turisti

Limone Piemonte. Il sindaco Massimo Riberi ha emesso un’ordinanza che vieta l’utilizzo di botti, petardi e artifici pirotecnici in occasione del capodanno 2020/2021.

Il provvedimento prevede il divieto di utilizzo di botti, fuochi d’artificio, petardi, mortaretti e artifici esplodenti in genere dalle 18 del 30 dicembre 2020 fino alle 24 del 1° gennaio 2021 su tutto il territorio abitato del Comune di Limone Piemonte e, comunque, ad una distanza non inferiore a 100 metri, in linea d’aria, da qualunque edificio.

Obiettivo dell’ordinanza è quello della tutela dell’incolumità pubblica, del decoro e della vivibilità, nonché della sicurezza urbana ai fini del rispetto delle norme che regolano la convivenza civile. Inoltre, si tratta di una specifica attività di prevenzione volta scongiurare situazioni di danneggiamento al patrimonio pubblico che ne impedirebbero la fruibilità alla cittadinanza e ai turisti.

L’inosservanza delle disposizioni del provvedimento sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria fino a 500 euro, fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all’Autorità Giudiziaria. Sarà, inoltre, disposto il sequestro del materiale del materiale pirotecnico utilizzato o illecitamente detenuto.