È morto Enrico Catelli, alpino e volontario della Croce Rossa: “Il Covid lo ha portato via”

Il 69enne, Cavaliere della Repubblica, era stato fra coloro che a inizio ottobre avevano contribuito agli interventi di soccorso sul territorio alluvionato di Limone Piemonte

Un grave lutto ha colpito la Croce Rossa Italiana di Borgo San Dalmazzo, che nella serata di ieri, mercoledì 2 dicembre, ha annunciato la morte del volontario Enrico Catelli, 69 anni, Cavaliere della Repubblica e membro dell’ANA (Associazione Nazionale Alpini).

A strapparlo alla vita è stato il Coronavirus, come si evince dalle parole pubblicate sui social dalla CRI di Borgo San Dalmazzo: “Il nostro caro amico Enrico Catelli ci ha lasciato. La polmonite da Covid lo ha portato via ieri sera. Onori a un grande uomo, che ha dedicato la vita al lavoro, alla famiglia, al volontariato e al corpo militare della Croce Rossa Italiana”.

Lo ricordano anche gli alpini del gruppo di San Rocco Castagnaretta, di cui faceva parte: “Ha posato lo zaino a terra Enrico Catelli ennesima vittima del virus maledetto”.

A inizio ottobre, Catelli aveva prestato soccorso alla popolazione alluvionata di Limone Piemonte, tanto che il comitato locale della Croce Rossa ha voluto dedicargli le seguenti parole su Facebook: Una grave perdita. Ancora adesso vogliamo ringraziarlo per essere stato uno dei primi volontari insieme ad altri a essere venuto in soccorso, aiutandoci e aiutando la comunità limonese nell’alluvione del 2 ottobre”.