Boves piange l’insegnante Rosanna Martini. “Ha vissuto l’insegnamento come una missione”

Stroncata dal Covid, era la zia del sindaco Maurizio Paoletti: "La morte è sempre difficile da affrontare, ma oggi in ospedale lontano dai familiari fa molto più male"

E’ morta nella mattinata di oggi (sabato 26 dicembre) all’ospedale Carle di Cuneo la professoressa bovesana Rosanna Martini. L’ex insegnante delle scuole medie di Boves, dell’Itis e dell’Ipsia di Cuneo è stata stroncata dal Covid dopo essere stata ricoverata lo scorso 30 novembre in seguito ad una caduta in casa. Insegnò per molti anni anche ai sordomuti della sezione H della “Media 2” di Cuneo. Fu inoltre amministratrice della casa di riposo “Monsignor Calandri” per due mandati.

Rosanna Martini era la sorella di Maria Giovanna, madre del sindaco di Boves Maurizio Paoletti, che lascia insieme al fratello Matteo, ai cognati Modesta e Giovanni e ai nipoti Gabriella, Gianluca, Ileana e Isabella.

“La morte è sempre difficile da affrontare, ma oggi in ospedale lontano dai familiari fa molto più male” è il laconico commento del sindaco Paoletti che descrive la zia come una persona che “ha sempre vissuto l’insegnamento come una vera e propria missione”.

Il rosario verrà recitato domani (domenica 27 dicembre) alle 18 nella chiesa della frazione Rivoira dove alle 15 di lunedì 28 dicembre verrà celebrato il rito funebre.