Quantcast

Saluzzo celebra il 4 novembre: “Cerimonia in forma ridotta e senza pubblico”

Il sindaco, Mauro Calderoni: "In questi giorni così difficili, in cui siamo alle prese con la lotta alla pandemia, riteniamo fondamentale fermarci un istante e ricordare insieme l'importanza dell'unità nazionale"

“In questi giorni così difficili, in cui siamo alle prese con la lotta alla pandemia, riteniamo fondamentale fermarci un istante e ricordare insieme l’importanza dell’unità nazionale. Lo faremo in modo sobrio, senza pubblico, rispettando tutte le misure anti-Covid, perché, se c’è qualcosa che ci hanno insegnato questi mesi di emergenza, è che la battaglia si può vincere solo se agiamo tutti insieme, uniti e solidali. In Italia come in Europa, senza lasciare indietro nessuno”.

Con queste parole, Mauro Calderoni, sindaco di Saluzzo, ha annunciato che mercoledì 4 novembre (domani, ndr) il Comune organizza, in forma ridotta e senza pubblico causa Covid-19, la celebrazione della Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, nel 102° anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale.

“Le autorità comunali – spiegano dal municipio –, i rappresentanti delle istituzioni, i delegati delle associazioni combattentistiche e d’Arma si ritroveranno alle 10.30 in piazza Vittorio Veneto per l’alzabandiera e la deposizione della corona d’alloro al monumento dei Caduti di tutte le guerre”.

L’amministrazione civica ha quindi invitato tutti i saluzzesi a esporre il tricolore.