Nessuna delle Sette Sorelle sotto i 300 contagi da Coronavirus: non era mai successo

L'ultima città a tagliare questo poco ambìto traguardo è stata Mondovì (302), preceduta di poche ore da Alba (320)

Un primato storico, ma solo nel senso che prima d’ora non si era mai verificato. Per il resto, in verità, c’è davvero poco da andarne orgogliosi.

Mercoledì 18 novembre, secondo i dati forniti dalla mappa Covid della Regione Piemonte, la provincia di Cuneo ha fatto registrare un record: nessuna delle sue città principali, note anche con l’appellativo di Sette Sorelle, era sotto i 300 contagi da Coronavirus. Non era mai successo, neppure la scorsa primavera.

A contribuire al raggiungimento di questa statistica sono state le città di Alba e Mondovì, che, a poche ore di distanza l’una dall’altra, hanno raggiunto rispettivamente quota 320 e 302 casi attivi.

A loro si aggiungono Cuneo (858), Bra (521), Savigliano (450), Fossano (424) e Saluzzo (355).

In totale, nelle Sette Sorelle, i casi attivi di Coronavirus sono 3230.