Mondovì, terremoto in amministrazione: il consigliere Giancarlo Battaglio esce dalla maggioranza

La motivazione: "Già dall'inizio del mandato il nostro gruppo è stato marginalizzato dalla coalizione e il distacco è divenuto ormai insanabile da tempo"

Il consigliere comunale di maggioranza, Giancarlo Battaglio, appartenente al gruppo civico “Ideali in Comune”, esce dalla maggioranza del Patto Civico a sostegno del sindaco Paolo Adriano.

La decisione è stata ufficializzata nei giorni scorsi “dopo un’attenta riflessione, resasi ormai improcrastinabile, anche in seguito alle dichiarazioni riportate dal sindaco, Paolo Adriano, ad una testata giornalistica locale. Dichiarazioni rilasciate la scorsa estate nell’ambito della diatriba sorta per la nomina del rappresentante del Comune a consigliere della Fondazione CRC. Parole francamente incomprensibili e dai toni inaccettabili, rilasciate solo perché il nostro consigliere comunale Giancarlo Battaglio aveva espresso pubblicamente il proprio dissenso su una candidatura. Avanzare proposte alternative non è sintomo di conflittualità, ma di una sana ed indispensabile dialettica, indispensabile a un confronto utile al raggiungimento del miglior fine, ovunque sia condotto.

“Dopo quelle esternazioni – proseguono da ‘Ideali in Comune’ – non è giunta nessuna smentita, né tantomeno una richiesta di chiarimento. Conseguentemente i rapporti tra la maggioranza e il nostro gruppo civico si sono ancora una volta dimostrati privi di quell’affiatamento e spirito di coesione volto a garantire una proficua collaborazione in un necessario spirito di fiducia. Già dall’inizio del mandato il nostro gruppo è stato marginalizzato dalla coalizione e l’episodio di luglio ha solo confermato un distacco divenuto ormai insanabile da tempo”.

Tuttavia, “è nostro profondo interesse collaborare con quanti hanno a cuore le sorti della nostra città ed è per questo che vogliamo rispettare fino in fondo tutti i cittadini che nelle ultime elezioni comunali hanno sostenuto la nostra lista. Abbiamo chiesto e ricevuto fiducia per un mandato che si fondava su uno specifico programma elettorale. Per questa ragione, pur uscendo dalla maggioranza, non siederemo sui banchi dell’opposizione. Valuteremo con spirito critico e responsabile le proposte che giungeranno dall’amministrazione ed esprimeremo il nostro voto favorevole sui punti che riterremo in linea con il programma proposto in campagna elettorale. Ci è stato augurato ‘buon viaggio’ e noi raccogliamo anche questo invito. Iniziamo un nuovo cammino prendendo le distanze da questa maggioranza, nella speranza di poter finalmente dare il nostro contributo per migliorare e far crescere la nostra città. Noi a questo nuovo viaggio siamo pronti…”.