Quantcast

Garessio e la demolizione di ponte Odasso: anche Confartigianato Imprese Cuneo contribuirà economicamente all’affitto della passerella

Saranno donati cinquemila euro all'amministrazione comunale valtanarina. Il presidente, Luca Crosetto: "Abbiamo voluto dare un segnale concreto di vicinanza al territorio e alla sua popolazione, fatta di tante famiglie e di imprenditori volenterosi che in questo momento hanno più che mai bisogno di non sentirsi abbandonati"

Mentre a Garessio proseguono a spron battuto i lavori di demolizione dello storico ponte Odasso, Confartigianato Imprese Cuneo lancia un segnale importante all’amministrazione del Comune valtanarino.

A presentarla è stato il suo presidente, Luca Crosetto: “Il nostro è un territorio eroico, fatto di imprenditori e cittadini eroici, i quali nonostante decenni di collegamenti inefficienti, di opere incompiute ed ora, per la terza volta in pochi anni, di danni alluvionali di ingente entità, continuano a rimboccarsi le maniche, a resistere e a provare ad investire nel futuro. Non possiamo e non dobbiamo lasciarli soli: da parte delle istituzioni, delle amministrazioni locali, degli enti e delle associazioni deve arrivare un segnale forte di sostegno e di presa in carico delle loro richieste, dando risposte certe nel più breve tempo possibile”.

Recentemente, infatti, il sindaco di Garessio, Ferruccio Fazio, ha evidenziato che con l’abbattimento del ponte Odasso, che collega la parte centrale del paese, si renderà necessario affittare una passerella, per un costo totale di 80mila euro. Ebbene, alla sua richiesta di sostegno ha prontamente risposto la Giunta di Confartigianato Imprese Cuneo, deliberando lo stanziamento di 5mila euro come contributo alle spese del suddetto affitto. A questi si sono aggiunti anche 2mila euro dal CFP Cebano-Monregalese.

L’iniziativa di solidarietà segue la precedente donazione da parte di Confartigianato di 15mila euro alla campagna lanciata da “Specchio dei Tempi” per dare un aiuto alle piccole imprese fortemente danneggiate dal fatto alluvionale. La nostra associazione, da sempre al fianco delle imprese del territorio, anche in questo caso ha voluto dare un segnale concreto di vicinanza al territorio e alla sua popolazione, fatta di tante famiglie e di imprenditori volenterosi, che in questo momento hanno più che mai bisogno di non sentirsi abbandonati”, ha concluso Crosetto.