Cuneo, progetto #restiamoaCasaGalimberti

Dal 3 novembre i teatri, i cinema, le biblioteche e i musei sono chiusi al pubblico, ma le attività non si fermano.

Cuneo. Non si può oltrepassare la porta d’ingresso della Casa Galimberti, ma si può entrare virtualmente attraverso i canali social, le scuole possono avvalersi dei laboratori con la didattica a distanza e i bambini e le famiglie possono partecipare a tutta una serie di attività create apposta per loro.

In occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che ricorre oggi, venerdì 20 novembre, il Museo Casa Galimberti lancia l’iniziativa #restiamoaCasaGalimberti. Ispirandosi al diritto dei bambini “…: ad avvicinarsi all’arte, in tutte le sue forme: teatro, musica, danza, letteratura, poesia, cinema, arti visuali e multimediali” e traendo spunto dalla Carta dei diritti dei bambini all’arte e alla cultura, propone una serie di iniziative, fruibili on line, alla scoperta del Museo, delle collezioni e della famiglia Galimberti.

Le proposte, volte a mantenere un contatto in questi mesi di lontananza e a promuovere un museo a misura di bambino, saranno fruibili con cadenza settimanale il giovedì sui canali social del Museo Casa Galimberti (Facebook https://www.facebook.com/museocasagalimberti e youtube https://www.youtube.com/channel/UCf9amd9KTN__vTqZWx-HYNg) e sul portale Tempo di attenzioni http://sistemainfanziacuneo.it/

Quanta vita dentro i musei chiusi! E allora #restiamoaCasaGalimberti!