Bra ricorda i caduti di Nassiriya

Corona d’alloro e omaggi del sindaco, a nome dell’intera comunità

La Città di Bra, rappresentata dal Sindaco Gianni Fogliato, questa mattina ha reso onore alla memoria dei caduti di Nassiriya, vittime dell’attentato esplosivo che il 12 novembre del 2003 costò la vita a ventotto persone tra civili e militari impegnati nella missione di pace “Antica Babilonia” in Iraq. Tra questi c’erano 19 italiani, di cui dodici carabinieri.

Quest’anno, a differenza degli scorsi, non è stato possibile commemorare il triste anniversario con una cerimonia pubblica, a causa delle disposizioni legate all’emergenza pandemica. Nella piazza intitolata alla memoria dei Carabinieri caduti a Nassiriya e alle forze di pace operanti all’estero, il primo cittadino ha deposto una corona d’alloro e reso omaggio alla memoria delle vittime, a nome della comunità.

Come ogni anno, ma in una piazza deserta per cause di forza maggiore, abbiamo ricordato i caduti di Nassiriya e, con loro, tutti coloro che si trovano in prima linea, impegnati a sostenere e garantire la causa della pace, della libertà e della sicurezza dei popoli” hanno commentato il sindaco Gianni Fogliato e il presidente del consiglio comunale Fabio Bailo.