Boves, nuove risorse a famiglie, imprese e ambulanti da spendere in città

Il sindaco Paoletti: "i contagi continuano ad aumentare, oggi siamo alla soglia dei 120. Ci segnalano che malfattori suonano ad abitazioni di persone sole ed anziane dicendo di essere inviate dal Comune per la spesa. Il Comune non manda nessuno a casa, dunque mai aprire a sconosciuti ed ad avvisare immediatamente le forze dell'ordine"

Boves. “La situazione contagi non migliora e registra un leggero peggioramento che ci porta alla soglia dei 120 “ riferisce il sindaco Maurizio Paoletti attraverso una nota diramata poco fa nella quale evidenzia anche alcuni episodi di sciacallaggio. “Ci segnalano che ignoti suonano ad abitazioni di persone sole ed anziane dicendo di essere inviate dal Comune per la spesa. Si tratta di malfattori. Il Comune non manda nessuno a casa per cui invitiamo la popolazione a non aprire a sconosciuti ed ad avvisare immediatamente le forze dell’ordine” scrive Paoletti.

“La Giunta ha stanziato nuove risorse per aiuti sia alle famiglie in difficoltà sia alle attività che stanno subendo nuove restrizioni. È previsto un aiuto economico anche per gli ambulanti del mercato cittadino costretti alle chiusure anche se non residenti a Boves purché titolari di posto fisso sull’area mercatale” si legge ancora.

La formula attraverso la quale sarà possibile godere dei benefici resta la medesima: “per tutti gli aiuti adotteremo il solito sistema dei buoni acquisto in esercizi della città con uso della piattaforma digitale già collaudata questa estate per le partite iva. Nei prossimi giorni le assessore Nadia Tecco, Enrica Di Ielsi e Raffaella Giordano, delegate dalla giunta, e di concerto con La Sporta, avvieranno le procedure che saranno adeguatamente pubblicizzate entro il 10 dicembre”.