L’ Uvernada si ferma!

A seguito del Dpcm firmato dal premier Conte nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre, Uvernada non si farà.

Sem encar ici,
Siamo ancora qui. 

È con queste parole del direttore artistico Sergio Berardo che fino a ieri si è presentata al suo pubblico Uvernada, ultimo grande evento che ogni anno chiude la stagione della musica occitana. L’avevamo cucita (e ri-cucita) su misura per questo tempo difficile e in continua evoluzione: piccoli numeri, a tratti piccolissimi, triage all’ingresso, distanziamento e grande cura per rispettare ogni normativa necessaria al contenimento del Covid-19.

A seguito del Dpcm firmato dal premier Conte nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre, Uvernada non si farà.

È il momento del silenzio e dell’attesa, ma prima di chiudere un ultimo grande grazie.
Ai tecnici, ai musicisti, ai volontari e ai lavoratori dello spettacolo dal vivo, agli amministratori e a ogni singolo spettatore che in questo 2020 così complicato ha scelto Occit’Amo per vivere esperienze di cultura.

La bellezza nonostante (Cit.).