“Siamo incavolati!”: Mondovì rinuncia all’estate di San Martino

Domenica 8 novembre piazza Maggiore sarà stranamente priva di intrattenimenti, una rarità dopo i grandi successi delle ultime edizioni, con migliaia di visitatori, bancarelle prese d'assalto e profumi inebrianti tra le vie del borgo di Piazza

Mondovì, complici le nuove restrizioni introdotte dal DPCM presentato dal premier Conte domenica 25 ottobre, si vede costretta a rinunciare al tradizionale appuntamento con l’estate di San Martino.

L’associazione ‘La Funicolare’ ha infatti annunciato l’annullamento dell’edizione annuale di “Cavoli tuoi”, il mercato orto-culturale della provvista, tipico appuntamento dell’autunno monregalese. “Avremmo potuto – dichiara Domenico ‘Pizzi’ Mantella, promotore della manifestazione – mantenere almeno gli spazi destinati alle bancarelle con i rinomati prodotti ortofrutticoli del Piemonte, ma avremmo snaturato la manifestazione, privandoci della consueta distribuzione di zuppe del territorio: un momento conviviale a nostro avviso centrale nella realizzazione dell’evento. Arrivederci al 2021″.

Così, domenica 8 novembre piazza Maggiore sarà stranamente priva di intrattenimenti, una rarità dopo i grandi successi delle ultime edizioni, con migliaia di visitatori, bancarelle prese d’assalto e profumi inebrianti tra le vie del borgo di Mondovì Piazza. “Siamo ‘incavolati’ – racconta Mattia Germone, presidente de ‘La Funicolare’ – e allo stesso tempo consapevoli, rassegnati dinnanzi all’evidente emergenza sanitaria. Ci siamo permessi di esprimere dal punto di vista grafico tutto il nostro sentimento: sarà indubbiamente strano non poter festeggiare l’estate di San Martino con la tradizionale vetrina riservata ai prodotti tipici del nostro territorio. Eviteremo così occasioni di assembramento, fortemente disincentivate dal DPCM”.

Ricordo però l’apertura domenicale delle attività commerciali del centro commerciale naturale della città di Mondovì – aggiunge –: ampi spazi pubblici ed ingressi rigorosamente contingentati nei singoli esercizi. Colgo l’occasione per ringraziare gli uffici comunali e il Comando di polizia locale per la disponibilità dimostrata nel seguire l’evoluzione dei fatti, con il comune intento di non annullare l’evento”.