Prevenzione del rischio idrogeologico, anche alcuni progetti regionali per la Granda

La Regione prevede otto interventi su tutto il Piemonte per un totale di 1.395.000 euro

Sono otto gli interventi di manutenzione delle sponde dei fiumi e di messa in sicurezza del territorio che saranno realizzati in Piemonte dai Comuni e dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po AIPo con il sostegno di 1.395.000 euro di fondi ministeriali, ora resi disponibili per la stipula delle convenzioni tra la Regione Piemonte e i Comuni interessati e tra la Regione l’AIPo. La recente alluvione ha dimostrato quanto sia importante la manutenzione degli argini dei fiumi e del territorio e come si debba lavorare sulla prevenzione. Questi interventi, programmati dall’assessorato regionale alle Opere Pubbliche, sono realizzati attraverso la stipula di una convenzione con i Comuni che saranno soggetto attuatore e puntano a velocizzare la progettazione e, di conseguenza, l’avvio dei lavori. In stretta collaborazione con la Regione, dovranno curare la progettazione fino al livello esecutivo dell’intervento e la sua realizzazione, rispettando termini indicati, pena la revoca del finanziamento. Oltre ai Comuni anche AIPo sarà soggetto attuare dei primi quattro interventi per un importo complessivo di 1.290.000 euro.

Tra gli otto interventi previsti uno dei più consistente (490.000 euro) riguarda anche la provincia di Cuneo e, in particoalre, la manutenzione del torrente Belbo dal comune di Santo Stefano Belbo al comune di Oviglio (Al), del fiume Tanaro in corrispondenza dei nodi idraulici di Alba e Asti, del fiume Bormida dalla confluenza con l’Orba al ponte ferroviario nel comune di Alessandria e dei torrenti Orba e Scrivia in corrispondenza dei concentrici. Altri 400.000 euro andranno ai comuni cuneesi di Farigliano, , Lequio Tanaro e Alba, oltre a Bassignana (Al) per i lavori di difesa delle sponde strategiche lungo il fiume Tanaro.