Mondovì, il sindaco saluta la nomina di Daniela Bosia in Fondazione CRC: “Una figura di alto spessore”

Il primo cittadino, Paolo Adriano, ha tuttavia sottolineato: "Sulla nomina del consigliere generale per l'area monregalese il percorso intrapreso dalla città era un altro e continuiamo ad essere convinti della sussistenza, in capo alla persona in allora designata, dei requisiti per la nomina"

Nelle scorse ore la Fondazione CRC ha ufficializzato la nomina del consigliere generale per l’area monregalese, individuato nella persona di Daniela Bosia.

A tal proposito, il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano. ha dichiarato: “Nella giornata di ieri, e immediatamente dopo la nomina, il presidente Giandomenico Genta e il vicepresidente Ezio Raviola hanno accompagnato in città la nuova consigliera della Fondazione CRC, la professoressa Daniela Bosia, che ho incontrato nella sua prima uscita ufficiale. Sulla nomina del consigliere generale per l’area monregalese il percorso intrapreso da Mondovì era un altro e continuiamo ad essere convinti della sussistenza, in capo alla persona in allora designata, dei requisiti per la nomina”.

Il riferimento del primo cittadino è all’ex capo di gabinetto, Gabriele Campora. “Le cose sono andate diversamente e oggi prendiamo atto della nomina della professoressa Bosia, figura di alto spessore, peraltro espressione del mondo del Politecnico, che recentemente si è reinsediato a Mondovì e con il quale la nostra amministrazione condivide progettualità importanti. Alla professoressa Bosia rinnovo gli auguri di buon lavoro e di fattiva collaborazione con il nostro territorio, tema che abbiamo affrontato nel nostro primo colloquio”.